Scandone umiliata a Palestrina, 80-57 per i laziali

13.10.2019 20:40 di Alfonso Marrazzo   Vedi letture
Scandone umiliata a Palestrina, 80-57 per i laziali

Dopo la bella affermazione con la Stella Azzurra, Scandone di nuovo sulla terra.

Palestrina vince e domina per 80-57. Avellino parte subito a rilento subendo il brek laziale di sei aa zero, ma Ondo Mengue e Locci firmano il contro sorpasso con un sette a zero. Rischia e Rossi firmano un altro super parziale di undici a zero al 5' portando sul 17-7 i locali. Locci, già a due falli limita le rotazioni a De Gennaro. Thiam, chiude il primo quarto sul 22-9.

Tripla di Marzaioli dopo un'eternità, dopo 8' senza canestro. Palestrina non perdona , attacca il ferro che è una meraviglia il roster laziale. Rossi firma il più venti che ammazza la partita dopo 18'. Solo Marzaioli con un'altra tripla fa felice i lupi. Ondo Mengue sigla il 21esimo punto della Scandone. Palestrina al 20' ne ha messi a referto 46.

Terzo quarto da brividi. Palestraina a più trenta con Barsani e Agbogan. Avellino è praticamente ko. Umiiliata la Scandone a metà periodo con il meno quaranta (70-30 al 25'). , Genovese, De Leo e Bianco provano a mitigare, per quanto possibile, lo svantaggio. Entrambi i coach allungano le proprie rotazioni, mentre il match si trascina verso la conclusione. Palestrina vince, Avellino affonda 87-50.