Leo Criaco, ex difensore dell'Avellino, è stato ospite della trasmissione "Zona Verde" di Sportchannel 214, dove ha trattato diversi temi, da Biancolino in panchina a Viterbo, al momento dei lupi. 
Queste le sue parole: "Raffaele lo conosco bene per averci giocato anni insieme. Sono passati diversi anni, ma credo che ha le carte in regola per affrontare questa situazione. In questi casi poi, può accadere di tutto, giochi la partita, la vinci e può cambiare tutto. I problemi ci saranno, ma se supera qualche risultato positivo credo che possa essere anche riconfermato". 
Sul momento: "E' difficile da affrontare, la squadra vorrà dare delle risposte al di là dell'allenatore che arriverà. I giocatori devono capire il momento, Biancolino farà delle consegne, e si aspetterà tanto dai ragazzi. Poi sul nuovo allenatore credo che chiunque arrivi vorrà delle garanzie, e spero che la società possa darle". 
Sulla finale con il Napoli: "E' normale che ogni tanto guardo delle immagini e uno si emoziona, soprattutto dopo tanti anni. In campo non ne avevo onestamente, pensavo a ben altro". 
Su una possibile formazione: "La formazione che ripartirà è imprevedibile, credo che si darà continuità alla difesa a 4. Una cosa che credo che si possa fare, è giocare con 2 attaccanti davanti, perchè non ha un attaccante centrale che ha le caratteristiche per giocare da solo contro le difese, e far inserire i compagni". 
Sul campionato: "Si può recuperare posizioni per i playoff.

Se parliamo dei primi posti, non credo. Ma arrivare subito dopo le prime credo che sia fattibile. Mi auguro che possa riprendere la sua marcia la squadra e che possa recuperare gli uomini chiave che ora sono fuori. La società, soldi ne ha spesi, come gli altri anni. Quello che sta facendo la differenza nell'Avellino è la mancanza di continuità dei calciatori. Il presidente poteva forse essere un po' più chiaro". 
Direttore generale: "Assolutamente no, non fa per me. Bisogna sperare in qualcosa di migliore, mi fa piacere l'affetto dei tifosi". 
Sulla Viterbese: "E' una squadra alla portata, che subisce molti gol e spero che un risultato importante possa dare nuova linfa all'Avellino e poi vedere cosa accadrà con un nuovo allenatore". 
 

Sezione: Ex biancoverdi / Data: Mar 18 ottobre 2022 alle 16:00
Autore: Marco Costanza
vedi letture
Print