Dopo aver siglato il 200esimo gol della sua carriera, l'ex bomber dei Lupi Felice Evacuo è intervenuto a 0825 su Ottochannel per parlare di questo importante traguardo e della sua ex squadra, l'Avellino: "Mi sono tolto una bella soddisfazione dal punto di vista personale, professionale. I duecento gol non rappresentano un traguardo scontato e sono felice di averlo raggiunto con la maglia del Catanzaro" ha detto.

 "Abbiamo fatto delle buone prestazioni, abbiamo perso purtroppo la partita con l'Avellino e ci ha penalizzato oltremodo a livello di classifica, ma siamo in serie positiva e speriamo di raggiungere la miglior posizione. Raggiungere il Bari non sarà facile. Resta una grande squadra. Sarà difficile anche il recupero a Cava, poi andremo a Torre del Greco. Gare facili non ce ne sono. Tutti giocano per un obiettivo. Speriamo di riuscire a fare il massimo verso i playoff da vivere nel miglior modo".

Sull'Avellino: “C'è rammarico per il fuorigioco sul gol subito, ma nell'arco del campionato i punti vanno e vengono. Lo scontro diretto è stato sicuramente una brutta batosta. Ci siamo ripresi subito perché avevamo fatto una buona partita. L'Avellino è compatto, sta facendo bene. Il ko di Catania è arrivato dopo tanti risultati positivi. Sta dimostrando di essere una squadra molto forte. Fu una batosta, ma sapevamo di aver perso contro una squadra che è seconda con merito".

I gol più importanti: "Con la Sassari Torres feci doppietta al Napoli. Ad Avellino ho vissuto momenti fantastici con due campionati vinti. In carriera ho vinto 6 Campionati e ho perso anche 3 finali playoff. Giocare sempre per vincere è stato bello".

Sezione: Ex biancoverdi / Data: Mar 23 marzo 2021 alle 15:29
Autore: redazione TuttoAvellino / Twitter: @tuttoavellinoit
Vedi letture
Print