Intervistato da Radio Punto Nuovo, Claudio Foscarini, ex allenatore dell'Avellino, ha parlato in merito ai playoff e degli altri gironi, con le rivali più agguerrite per i lupi. 

Queste le sue parole: "Inizierà a breve un altro campionato. I playoff sono un percorso lungo, arduo, ci vogliono tante gambe, tanta testa, qualità e serenità. Però credo che l'Avellino abbia tutto per poter centrare un risultato importante, anche pensare a vincerli, ha tutto per poterci riuscire. Io credo che tutti gli allenatori siano contenti di poter avere un lungo periodo per preparare i playoff. E' davvero importante il recupero psico fisico dei giocatori, il recupero mentale, oltre che quello atletico. I playoff ti danno delle motivazioni non indifferenti. L'Avellino penso che avrà circa un mese per preparare queste gare e credo che Braglia ne sia molto contento per recuperare tutti al meglio". 
Le avversarie più pericolose: "Io credo che il Padova sia da evitare ma credo che riuscirà a salire direttamente, ma nel calcio mai dire mai. Occhio anche al Perugia, al Sudtirol e al Feralpi Salò. Bella lotta anche nel girone A, quindi occhio al Como e all'Alessandria, sono squadra strutturate molto bene. Io credo che poi l'aspetto importante sia quello di avere una lucidità mentale. La posizione dell'Avellino, il secondo posto, sia quella ideale per andare a giocare i playoff. Mantenere il secondo posto è fondamentale". 
Il girone C: "Probabilmente il girone C è quello che ha le squadre più attrezzate per accedere alla categoria superiore, sia per nome della piazza, che per altro. Lo stesso girone B ci sono squadre come Modena, Perugia, Triestina e Cesena. Forse meno il girone A". 
 

Sezione: Ex biancoverdi / Data: Mar 13 aprile 2021 alle 17:15
Autore: Marco Costanza
Vedi letture
Print