Alberto Bergossi, procuratore sportivo ed ex attaccante dell'Avellino, ha commentato il mercato dei lupi e le aspettative in vista del 2021 del club biancoverde. 

Queste le sue parole rilasciate a Radio Punto Nuovo: "Il mercato dell'Avellino per ora è positivo. Conosco bene Carriero perchè è un gocatore che avevo visionato negli anni scorsi ed è un grande colpo per la Serie C, ha qualità importanti. Anche gli altri conosco ma meno approfonditamente. Credo che l'Avellino sotto le direttive di Braglia abbia chiesto nomi precisi e credo che possano essere giocatori che possano dare un ottimo contributo. Forse solo Illanes, che conosceva già l'ambiente, non avrà problemi nell'immediato. L'Avellino ha una buona squadra per stare tra le prime 3, per poi giocarsi le proprie carte ai playoff. La Ternana al momento sembra fuori portata per tutte". 
Sul mercato non entusiasmante: "Me lo aspettavo chiaramente, stiamo vivendo un'emergenza mondiale che ha tolto tante risorse economiche a molti club. Parlando in questi giorni con un collega dell'Inter, mi ha detto che solo per la gara di domenica con la Juve la società perderà 8 milioni, figuriamoci in un anno intero a porte chiuse , si parla di perdite vicine ai 100 milioni e chiaramente il mercato è poi una conseguenza di questo. Infatti stiamo vedendo, anche in Serie A, un mercato di prestiti di scambi, di cose low cost, aspettando queste ultime due settimane se capita un'occasione degli ultimi 3-4 giorni". 
Sull'Avellino e l'attacco: "Diciamo che il parco attaccanti dell'Avellino è assolutamente a posto. Maniero e Fella fanno la differenza in Serie C e credo che non abbiano ancora espresso le loro vere potenzialità. Il girone di andata è stato anche difficile, il Covid, le partite ravvicinate, insomma, diverse difficoltà. Bisogna attendere la continuità di Maniero e Fella, ma anche gli altri due stanno facendo bene". 
Sul girone C: "Io credo che per il primo posto sia andata, a meno che la Ternana non abbia un tracollo clamoroso. Ma non penso, visto che ha una rosa con 23 titolari. Il primo posto penso sia assegnato. Poi c'è una lotta per il secondo posto, dove il Bari, pur essendo una corazzata, perde colpi spesso e poi c'è il bel gruppo delle terze dove c'è l'Avellino e ci saranno delle belle battaglie. L'Avellino ha le potenzialità per fare bene. Deve giocare domenica dopo domenica per ottenere il massimo, vedere a marzo in che posizione si arriva e poi tirare le somme. Avellino la conosco bene, ci sono belle pressioni e un giocatore deve avere la personalità per giocare al Partenio". 
 

Sezione: Focus / Data: Mar 12 gennaio 2021 alle 16:53
Autore: Marco Costanza
Vedi letture
Print