L'esterno della Turris, ex Avellino, Franco Da Dalt, è stato ospite di Calcio d'Inizio di Sportchannel 214, parlando, nei panni di doppio ex, della gara tra Vibonese e Avellino. 
Queste le parole dell'argentino: "Ho visto la partita Avellino-Bari e i lupi mi hanno fatto una grande impressione. Sono una squadra caparbia, molto compatta, determinata, un Avellino dallo spirito battagliero che ai playoff può fare bene. La vittoria contro il Bari ha confermato il secondo posto, poi hanno un grande allenatore che ha tanta esperienza e che sa come si vincono i campionati. Mi auguro che l'Avellino possa salire, perchè se lo merita la piazza, i tifosi, la squadra. Penso che l'Avellino possa riuscire a farcela, è una squadra completa, tosta, che può fare bene. Si è creata una bella mentalità e un bel gruppo, c'è tanto lavoro alle spalle e quindi posso dire che questo Avellino può farcela".
Il pubblico dell'Avellino: "Peccato che non ci sia il pubblico al Partenio e in tutti gli stadi. E' chiaro che in questo momento ad Avellino sarebbe una bolgia ogni partita, peccato. Spero che per i playoff si possa riaprire qualcosa. Il calcio ha bisogno del pubblico, con tante precauzioni e i giusti protocolli, si possono far entrare i tifosi negli stadi". 
Su Bernardotto: "E' un giocatore che è maturato molto, che ha bisogno di segnare. Fa tanto lavoro sporco, quindi probabilmente arriva poco lucido in area, ma è un calciatore forte e determinante e può crescere ancora tanto". 
Avversarie pericolose ai playoff: "Occhio alla Juve Stabia ai playoff. Una squadra che è al completo, che sta bene, che ha trovato la giusta caratura. Occhio alle vespe ai playoff, sono una squadra da temere. Negli altri gironi ci sono squadre forti, ma l'Avellino non deve temere nessuno".
Rinvio Turris-Cavese: "Abbiamo diversi positivi e la società ha deciso di giocare il jolly per rinviare la gara. Ci manca ancora qualche punto per salvarci, dobbiamo soffrire ancora per qualche partita ma siamo vicini agli obiettivi". 
Sulla Turris: "Sto bene, sono contento, sono in una società che mi ha dato fiducia e mi ha dato una possibilità fino al 2023. A gennaio il Bari aveva provato a prendermi, poi diverse cose non hanno fatto concretizzare la trattativa". 
Saluti a Silvestri: "Voglio fare un grosso in bocca al lupo a Gigi Silvestri, mio caro amico, tornerà più forte di prima". 

Sezione: Focus / Data: Ven 16 aprile 2021 alle 21:51
Autore: Marco Costanza
Vedi letture
Print