Trani (vicepresidente R. Siena): "Avellino non iscritto? Bisogna rispettare le regole. Chi comanda sta rovinando delle vite..."

14.12.2018 12:15 di Ugo De Mattia   Vedi letture
Trani (vicepresidente R. Siena): "Avellino non iscritto? Bisogna rispettare le regole. Chi comanda sta rovinando delle vite..."

Federico Trani, vicepresidente della Robur Siena, ha parlato ai microfoni di TuttoC nel corso dell'evento “Christmas Business Network 2018” nel quale si è tenuto l'incontro tra il sodalizio senese, parte della squadra e gli sponsor della società toscana.

Il dirigente bianconero si è anche soffermato sui fatti di quest'estate, che vede coinvolto anche l'Avellino: "Il miglior modo per evitare che si verifichino nuovamente sarebbe il rispetto delle regole da parte di tutti, ma purtroppo in Italia non funziona così. Tutti possono fare quello che vogliono appellandosi a delle leggi che non vengono applicate a dovere. Coloro che ne stanno al capo dovrebbero farsi degli esami di coscienza e pensare alle vite che stanno rovinando, dopodiché le cose potrebbero andar meglio”.

Ghirelli ha parlato di nuove normative e azioni che andranno a premiare chi agisce nel rispetto delle regole.
“Abbiamo grande fiducia in Ghirelli, è sempre stato a sostegno delle società mostrandoci vicinanza. Prima delle riforme bisognerebbe fare in modo che le regole vengano rispettate e che i tribunali facciano il loro dovere. Inutile creare nuovi regolamenti per poi fregarsene al momento opportuno. Quest'estate abbiamo subito un abuso e ne stiamo pagando le conseguenze, siamo ancora amareggiati”.

Balata porta avanti la richiesta di tre retrocessioni dalla Serie B. Che ne pensa?
“Sta proponendo delle idee che non ha preso da solo, bensì sono il frutto delle voci di gente che vuole comandare il calcio. Il mio parere conta poco, se si voleva fare qualcosa lo si sarebbe fatto quest'estate. Mi auguro che, visto si sia aperto un nuovo corso tra i vertici federali, in futuro questi soprusi possano essere evitati”.