Non capiamo con che coscienza uno Stato possa chiudere le scuole ma non abbia il coraggio di fermare un campionato.

Noi non troviamo differenze fra un covid sportivo, vedi caso Genova, e un covid nella vita quotidiana che comporta la continua perdita di posti di lavoro e il fallimento di aziende.

Altri settori sono stati fermati senza nessuna pietà in nome della salute pubblica. Non ultimo quello del turismo, linfa vitale per gran parte del Paese.

Perché per noi non conta "QUANTI"?

Perché il quanti lo abbiamo deciso fin dal primo giorno... Il "QUANTI" per noi è da sempre "TUTTI"!!!

A differenza di chi del nostro sport, calcio o basket che sia, si è elevato a padrone, il nostro non è un conto economico basato su numeri di presenze che diventano denaro.

Per noi il TUTTI è uno stile di vita che non lascia indietro nessuno.

Per questo motivo ora più che mai conta il "COME", il come che già abbiamo proposto con l'incontro di Napoli. Un come che prevede di tornare a essere noi stessi.

Tutti noi, uniti nelle idee, siamo pronti a sacrificare la nostra passione sino a quando sarà necessario per poter tornare su quei gradoni nel modo che solo noi sappiamo fare.

Senza mascherine a chiuderci la bocca...

Con i nostri colori al cielo...

Con i nostri tamburi a dare il ritmo che ci viene dal cuore!!!

Con poche parole e il fuoco che arde dentro di noi.

Di tutti noi!!!

Questo è quello che siamo.

Questo è quello che abbiamo da dire!!!

Questo è quello che vogliamo tornare ad essere!!!

Sezione: Basket / Data: Ven 02 ottobre 2020 alle 13:32
Autore: Alfonso Marrazzo
Vedi letture
Print