Promozione - Il sindaco di Baiano Montanaro lancia l'appello: "Salviamo il club"

04.06.2019 16:45 di Alfonso Marrazzo   Vedi letture
Promozione - Il sindaco di Baiano Montanaro lancia l'appello: "Salviamo il club"

l futuro dell’ A.C. Baiano è in bilico. Dopo l’annunciato disimpegno di Antonio D’Avanzo, presidente delle ultime due stagioni, la cittadina mandamentale rischia di rimanere senza calcio.

A lanciare l’appello per garantire continuità al sodalizio più longevo della provincia di Avellino è il sindaco Enrico Montanaro. La fascia tricolore mandamentale, ad un mese dall’inizio della nuova stagione agonistica 2019 – 2020, lancia una accorato appello ad eventuali interessati per dar vita ad un nuovo corso societario. “Tutti noi siamo legati alla storia dell’A.C. Baiano. Sappiamo tutti cosa ha rappresentato per la nostra comunità la squadra di calcio locale. Oggi, dopo l’annunciata uscita di scena del presidente D’Avanzo, ci ritroviamo di fronte ad una situazione molto delicata, legata appunto alla sopravvivenza del sodalizio calcistico. Da quando il presidente uscente ha annunciato la sua volontà di disimpegnarsi sto seguendo quotidianamente la vicenda e ad oggi, salvo qualche timido interesse di dirigenti degli anni passati, non ho registrato segnali concreti per dare inizio ad una nuova fase. L’A.C. Baiano deve avere un prosieguo della sua storia e per questo motivo mi rivolgo a tutti coloro che eventualmente sono interessati a subentrare, a farsi avanti in maniera concreta e lavorare in maniera proficua e costruttiva al via di un nuovo corso societario”.

La fascia tricolore è propensa ad attendere fino al prossimo 10 giugno. Oltre questa data potrebbero essere prese in considerazione soluzioni alternative. “Mi auguro di ricevere quanto prima l’interesse per la rilevazione della società perché non immagino per nessuna ragione una stagione sportiva senza il Baiano al via di un campionato dilettantistico”.

Si apre, dunque, la fase più delicata dell’estate del calcio baianese. Da oggi scatta ufficialmente la marcia d’attesa. Vedremo chi sarà disposto ad essere il nuovo presidente del Baiano.