Avellino, aspettando Braglia si lavora alle riconferme di Albadoro e Di Paolantonio: il punto

13.07.2020 11:33 di redazione TuttoAvellino Twitter:    Vedi letture
© foto di Andrea Rosito
Avellino, aspettando Braglia si lavora alle riconferme di Albadoro e Di Paolantonio: il punto

In attesa di ufficializzare il nuovo tecnico, con Piero Braglia che - nonostante le smentite di rito raccolte dai colleghi di SportChannel e CatanzaroSport24 - continua a essere molto vicino alla firma (biennale o un anno di contratto con opzione per il rinnovo), l'Avellino lavora all'allestimento dell'organico per la prossima stagione, per arrivare al 13 agosto, data indicata per lo start del ritiro pre-campionato a Sturno, con un gruppo valido di calciatori, da integrare fino al termine del calciomercato (1° settembre-15 ottobre).

La rosa verrà rivoluzionata, complice la presenza di tanti elementi in scadenza al 31 agosto, ad eccezione di Ferretti, Federico e Parisi

Sull'esterno serinese si è da tempo fiondato l'Empoli, anche se negli ultimi giorni è tornato prepotentemente in corsa il Genoa, che potrebbe pure accettare di lasciare Parisi in prestito all'Avellino per una stagione, anche se il procuratore Giuffredi spinge per una destinazione in cadetteria.

Futuro tutto da scrivere per Di Paolantonio, a cui l'Avellino vorrebbe affidare un ruolo da leader nella prossima stagione. Il centrocampista ha mercato in Serie B (Pordenone e Pescara), ma con l'addio di Capuano, ci sono buone chance per trattenerlo in Irpinia. Meriterebbe la riconferma anche Albadoro, tra i più in forma prima del lockdown. L'attaccante conosce Braglia (assieme alla Juve Stabia), gode della fiducia di Di Somma, che lo ha preso la scorsa estate, e potrebbe restare. 

In difesa l'unico in odore di riconferma è Laezza. L'agente del calciatore, Iovino, ha più volte garantito che Laezza resterebbe con piacere ad Avellino, ma intanto sul duttile difensore sono finiti diversi club di Lega Pro, tra cui il Catanzaro.