Capuano: "A Monopoli con tante assenze. Di Somma uomo vero, nuova proprietà solida economicamente"

14.12.2019 12:58 di redazione TuttoAvellino Twitter:    Vedi letture
Capuano: "A Monopoli con tante assenze. Di Somma uomo vero, nuova proprietà solida economicamente"

Conferenza stampa alla vigilia per Ezio Capuano, che ha presentato la gara contro il Monopoli: “E' una squadra molto forte, la vera rivelazione del campionato e l'affrontiamo con qualche acciaccato di troppo. Perdiamo oltre a Charpentier anche Rossetti e Silvestri, Albadoro ha qualche problemino, ma nulla di grave. Njie? E' in crescita. Andremo in campo con calciatori che si sottoporranno a infiltrazioni e assumeranno antidolorifici. Siamo corti, ma non ci nascondiamo dietro agli alibi. Anzi, siamo convinti di poterci giocare una gran partita contro un avversario forte. Saremo equilibrati, come lo siamo stati finora: l'unica prestazione negativa è stata a Caserta. Ieri non è stato semplice allenarci, ma sono soddisfatto dell'impegno dei ragazzi. Stiamo lavorando sulla gestione delle vittorie, molto più difficile che gestire le sconfitte, che sì ti portano ad avere paura, ma anche a prestare massima attenzione in campo".

Su Di Somma e la nuova proprietà: "Di Somma si è dimostrato un vero uomo nei momenti di difficoltà. La nuova proprietà si è presentata alla grande, rispettando gli impegni economici dimostrando di avere una buonissima solvibilità economica. Il mio futuro? Sono l'allenatore dell'Avellino e fin quando sarà qui onorerò al massimo questa società".  

Sulla formazione di domani: "Il modulo varia in funzione agli interpreti, domani saremo in pochi, ma ai ragazzi vanno fatti i complimenti per quello che stanno facendo. L'Avellino può contare su una guida tecnica navigata e un ottimo staff tecnico: non ci faremo sopraffare dall'emergenza. Giocherà chi sta bene, nella mia squadra non esistono gerarchie, non appartiene alla mia filosofia calcistica. Io adotto la meritocrazia, ma soprattutto scelgo in funzione dell'avversario".

Sulla visita al Santuario di Montevergine: "E' stata un'emozione indescrivibile, era la prima volta che ci andavo. Sono rimasto emozionato, ho visto tante belle cose".