Chissà cosa avrà pensato Andrey Galabinov quando, sabato scorso, ha visto davanta ai suoi occhi il tiro di Gianmario Comi infilarsi alle spalle di Mazzoni. L'attaccante bulgaro, protagonista di una grande stagione lo scorso anno ad Avellino, sta incredibilmente facendo fatica a trovare spazio nell'undici di partenza del Livorno, nonostante il gol alla prima giornata. La piazza biancoverde lo ha aiutato a crescere e a raggiungere addirittura la Nazionale. Con grande dispiacere sia per lui che per l'Avellino, a fine stagione il bulgaro ha fatto ritorno a Livorno.

La dirigenza ha dovuto fare di necessità virtù e intervenire sul mercato alla ricerca di un nuovo attaccante in grado di far dimenticare Galabinov. Oltre all'insostituibile Castaldo, nelle ultime giornate sono salite, e non di poco, le quotazioni di Gianmario Comi. Sabato scorso la punta scuola Milan ha trovato la prima rete con la maglia dell'Avellino, un gol decisivo che ha regalato ai lupi tre punti d'oro. La condizione di Comi cresce partita dopo partita e il suo contributo in questa stagione potrebbe essere fondamentale. Castaldo sta facendo qualcosa di straordinario ma per andare lontano ci sarà bisogno dei gol di tutti gli altri attaccanti, fattore che lo scorso anno è mancato e che quest'anno si spera possa essere incidere in maniera positiva sulla classifica dell'Avellino.

Sezione: Copertina / Data: Mar 30 settembre 2014 alle 16:52
Autore: Carmine Roca / Twitter: @carm_roca
vedi letture
Print