Il presidente dell'Avellino, Angelo Antonio D'Agostino, ha parlato a Prima Tivvù a Contatto Sport, in merito alla presentazione del nuovo stadio, programmata per questi giorni, al massimo settimana prossima e rinviata di qualche settimana, per una nuova legge approvata sabato scorso. 

Il presidente ha parlato del perchè su questo slittamento: "Il progetto sul nuovo stadio? Avevamo già annunciato qualche settimana fa che avremmo presentato prima di Pasqua l'idea del progetto del nuovo stadio con una conferenza stampa. Devo però dire in merito che sabato scorso, è stata abrogata la legge stadi che è la 50 del 2017. Una norma che prevede alcuni cambiamenti. Dobbiamo vedere anche noi un attimo, dal 3 aprile, che andrà in vigore la nuova legge, di adeguarci e quindi perderemo qualche settimana in tal senso ma nulla di grave. Perderemo qualche settimana ora ma ne guadagniamo diverse in futuro per l'iter burocratico che verrà velocizzato, quindi cambia poco. Eravamo pronti a presentare il tutto con la vecchia norma, ora slitterà tutto di qualche settimana. Mercoledì a Roma ci incontreremo con i tecnici per adeguare il progetto alla nuova norma e poi presenteremo tutto come eravamo già pronti a fare in questi giorni". 
Tifosi agli stadi con tamponi e vaccini: "E' troppo presto per dire queste cose. Io mi sento quotidianamente con Ghirelli, ma non c'è ancora nulla all'orizzonte. Purtroppo il Covid ci ha bloccato in tal senso, la vedo difficile chiaramente a vedere tifosi agli stadi. Io me lo auguro quanto prima, vorrei abbracciare i tifosi al più presto, ma purtroppo questo virus non dà tregua. Ci sono ancora zone con molti contagi ed è ancora molto complicato fare previsioni sul presente. Vediamo che succede dopo Pasqua e dopo il direttivo del 1 aprile. Ci piacerebbe fare i playoff con i tifosi, ma la vedo difficile". 
 

Sezione: Copertina / Data: Mar 23 marzo 2021 alle 10:50
Autore: Marco Costanza
Vedi letture
Print