Altro giro, altra corsa per l'Avellino, che solo tre giorni fa ha impattato in casa contro la Juve Stabia e oggi va a fare visita al Foggia, reduce da due stop di fila e con una pesante contestazione dei suoi tifosi sul groppone.

Entrambe arrivano al confronto con uno stato d'animo non proprio dei migliori. Se gli striscioni contro la proprietà hanno imbruttito il morale del Foggia, la positività al Covid-19 di due elementi del gruppo squadra biancoverde, tra cui Luigi Silvestri, ha provocato qualche apprensione all'Avellino. 

La notizia della negatività degli altri elementi della rosa ha migliorato l'umore di Piero Braglia, che dovrà fare a meno del solo Luigi Silvestri per la trasferta di questa sera. Da verificare le condizioni di salute di Errico, convocato per la Juve Stabia, ma sicuramente non al massimo della forma: possibile che l'ex Frosinone possa essere portato in panchina solo per onore di firma. 

Al posto dell'ex potentino giocherà Dossena, che completerà il pacchetto difensivo a protezione dell'imbattuto Forte, composto da capitan Miceli e da Rocchi. A centrocampo Rizzo e Ciancio si contendono un posto da titolare a destra, Burgio e Tito a sinistra, mentre Marco Silvestri potrebbe fare rifiatare Aloi o D'Angelo, con De Francesco al centro del reparto nevralgico. In attacco, con Fella dovrebbe agire ancora Maniero, con Bernardotto alternativa all'ex barese.

Probabile formazione

AVELLINO (3-5-2): Forte; Dossena, Miceli, Rocchi; Ciancio, M. Silvestri, De Francesco, D'Angelo, Tito; Fella, Maniero. A disp.: Pane, Pizzella, Nikolic, Rizzo, Burgio, Adamo, Aloi, Bruzzo, Errico, Santaniello, Bernardotto. All.: Braglia. 

Sezione: Copertina / Data: Gio 22 ottobre 2020 alle 08:59
Autore: redazione TuttoAvellino / Twitter: @tuttoavellinoit
Vedi letture
Print