Mario Giuffredi, procuratore di Fabiano Parisi, ha parlato così a Sportchannel: "A Fabiano ho detto da subito che i primi 2-3 mesi sarebbero stati di sofferenza e avrebbe visto poco il campo perché il divario tra il calcio giocato fino a quel momento e il calcio a Empoli era tanto, era come andare in A e ci sarebbe voluto tempo per adattarsi. Ho basato tutte le mie convinzioni sul suo carattere, nella vita i calciatori che parlano poco e chiedono poco e fanno solo fatti, lavoro e sacrificio, alla fine arrivano in alto. L'Avellino deve fare il tifo per Parisi ora perché ha fatto un ottimo affare vendendolo, faranno una grande plusvalenza non soltanto grazie al premio in caso di promozione in A, ma soprattutto con l'eventuale rivendita di Parisi (10% ndr), ad altro club: per l'incasso totale intorno a Parisi avranno fatto un ottimo affare. Grande merito anche a Capuano che ha creduto in lui, sembrava che non importava a nessuno di Fabiano a un certo punto, il mister ci ha creduto, lo ha esaltato, pubblicizzato, quando l'ho chiamato chiedendo se aveva giovani bravi mi ha detto 'ho un extraterrestre di nome Parisi'".

Sezione: Focus / Data: Mar 19 gennaio 2021 alle 12:32
Autore: Domenico Fabbricini / Twitter: @Dfabbricini
Vedi letture
Print