Novellino: "Difendo De Cesare, ci tiene all'Avellino. Capuano ottimo tecnico, i Silvestrini? Persone perbene"

22.10.2019 11:40 di redazione TuttoAvellino Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Novellino: "Difendo De Cesare, ci tiene all'Avellino. Capuano ottimo tecnico, i Silvestrini? Persone perbene"

Walter Novellino è stato intervistato da Sport Channel. Un'intervista a 360 gradi sull'Avellino, sul passato e sul futuro personale e del club biancoverde: "La ferita più grande è la gestione del mercato dell'ultima stagione, avrei voluto altri calciatori in rosa, ero rimasto con altre condizioni che poi sono venute meno. Poi è bastata una sconfitta per fare cadere tutto quello che avevamo costruito. Avellino merita di stare almeno in Serie B, se non in massima serie. Le società vanno gestite con gli uomini giusti, ce n'era uno giusto, è andato via lui e sono rimasti gli altri. Per quanto riguarda il presente, anche l'attuale proprietà Sidigas, che non conosco personalmente, ha fatto dei sacrifici e poi hanno avuto dei problemi, trovandosi in qualcosa più grande di loro. Sono persone perbene, che stanno vivendo delle difficoltà, ma vogliono bene all'Avellino, non conoscono bene il mondo del calcio, ma ci tengono al bene del club. Se vendono o meno questo non lo so, e sicuramente non cederanno l'Avellino così, tanto per farlo, ma lo darebbero in mani sicure. Poi la società mi sembra che abbia pagato tutto fino a ottobre e mi va di difendere De Cesare, anche se vado contro il parere di molti".

Sul cambio di allenatore: "Non sono stati corretti nei confronti di Ignoffo, che era in piena zona salvezza. Aveva alcuni infortunati, e sicuramente poteva essere allontanato con modi più eleganti. E' chiaro che nel calcio vanno prese decisioni in fretta, ma non si può fare allenare il martedì e cambiarlo in serata. C'è bisogno di educazione. Bastava parlare e chiarirsi con Ignoffo. Capuano? E' un buon allenatore, un professionista vero, ha cultura ed è generoso, mi è dispiaciuto per quei fischi ricevuti. Ha fatto una buona partita contro il Bari, dice sempre quello che pensa. Sono convinto che sia stata fatta la scelta giusta e attraverso i risultati, che otterrà ne sono certo, riuscirà a ricucire lo strappo con i tifosi. Lui non ha paura dell'avversario, sa delle difficoltà che ha lui, ma anche quelle che ha la Ternana, che in casa ha vinto meno rispetto alle gare in trasferta. L'Avellino di Capuano sa difendersi e ripartire nel modo giusto, può fare un buon risultato. Io domani sarò a Terni a vedere la partita".

Sui fratelli Silvestrini, ex proprietari del Perugia: "Sono persone perbene, che fanno bene il loro lavoro. A Perugia hanno lasciato un grande ricordo, non so se ci saranno sviluppi sulla trattativa. Io all'Avellino con i Silvestrini? Sognare non è proibito, per l'Avellino farei di tutto. Il Catania? Lì stavo andando benissimo, avevo raggiunto l'obiettivo playoff ed ero convinto di poter raggiungere la promozione. Mi hanno fatto una grande vigliaccata. Lì mandano via gli allenatori, ma chi dovrebbe andare via resta sempre al suo posto".