Vis Artena, mister Punzi: "Emozionati di giocare davanti a tante gente, ma giocheremo come sempre a viso aperto"

15.11.2018 15:20 di redazione TuttoAvellino Twitter:    Vedi letture
Vis Artena, mister Punzi: "Emozionati di giocare davanti a tante gente, ma giocheremo come sempre a viso aperto"

Archiviata la deludente sconfitta di Aprilia, è già tempo di pensare alla Vis Artena, avversaria di domenica prossima. A Radio Punto Nuovo ha parlato il tecnico Francesco Punzi: "I numeri dicono che oggi noi abbiamo fatto piu' di quello che pensavamo inizialmente, abbiamo gettato al vento le ultime due partite dove avremmo potuto incamerare altri punti per la salvezza, sappiamo che la partita di domenica sarà particolare perché affrontiamo una società con una storia importantissima, ci sarà un pubblico importante e per noi sarà un'occasione unica perché nessuno di noi ha mai calcato palcoscenici simili. Siamo emozionati ma fieri di giocare questa partita, ma ce la giocheremo a viso aperto come sempre fatto finora. Conosciamo la forza dell'Avellino soprattutto in casa, ma secondo me nel tempo i valori usciranno perché la squadra è partita tardi, anche con la preparazione, e queste partite così ravvicinate pesano. Ma l'Avellino è ancora a ridosso delle prime e nel mercato di dicembre hanno il tempo per raggiungere l'obiettivo.

Noi dovremo giocare senza pensare troppo e a viso aperto perché siamo un attacco prolifico e una difesa che subisce abbastanza proprio perché puntiamo sempre a giocare. Credo che l'Avellino sia una squadra di qualità e sa gestire questi momento di difficoltà. Farà la partita che avrebbe fatto a prescindere dal risultato di mercoledì, con foga come ha sempre fatto al Partenio. La differenza la farà il nostro impatto di fronte a tanta gente, cosa cui non siamo abituati, di sicuro l'Avellino giocherà come ha sempre fatto in casa per avvicinarsi alla prima in classifica. Se la partita  la giochi al meglio per lo meno non hai rammarichi, magari sarà un atteggiamento strano rispetto ad altre che lottano come noi per salvarsi e che magari mirano a contenere e colpire in contropiede. Noi invece puntiamo sempre a giocarla, siamo coscienti della forza dei nostri avversari, ma la nostra caratteristica è questa, poi magari la forza dell'Avellino non ce lo permetterà ma non cambieremo spirito".