Birindelli: "Parisi ha qualità, ma l'ideale è una crescita progressiva. Capuano? A volte è sottovalutato"

07.07.2020 13:01 di redazione TuttoAvellino Twitter:    Vedi letture
Birindelli: "Parisi ha qualità, ma l'ideale è una crescita progressiva. Capuano? A volte è sottovalutato"

L'allenatore Alessandro Birindelli, in passato calciatore di Juventus ed Empoli, è stato intervistato da SuperNews. Nel corso della chiacchierata, si è concentrato anche su Ezio Capuano, suo amico da anni, e su Fabiano Parisi, obiettivo dell'Empoli: “Parisi l’ho adocchiato perché conosco Capuano. Penso possa fare bene, ha tutte le qualità per emergere, ma ci vuole anche un po’ di fortuna nel calcio. Io ho l’esempio di mio figlio (Samuele, ndr) che ha fatto tre anni con il Pisa, poi ha vinto il campionato di Serie C ed ora è in Serie B, ma dipende anche dalle opportunità e dalle ambizioni della società stessa. Dico sempre che è meglio aspettare, in modo da avere più certezze ed autostima per crescere. La fretta a volte porta a cattivi consigli. L’ideale sarebbe rimanere per una crescita progressiva.

Capuano? A volte è sottovalutato. Forse viene messo in luce più per le sue uscite schiette che per l’operato sul campo. Questo fa parte del personaggio, ma secondo me quest’anno ad Avellino ha affrontato benissimo la stagione, peccato si sia trovato a giocare i playoff in un momento particolare. Le energie nervose e mentali non gli hanno permesso di affrontarli al meglio, ma la sua parte l’ha fatta e anche l’Avellino si è giocato le sue chance nella maniera più opportuna”