Domenica derby, ennesimo, in Serie C. Si sfideranno al Pinto, Casertana-Turris. 

Intervistato da Tuttoturris.com, Ernesto De Notaris, agente di Gigi Castaldo, ha parlato della trattativa che in estate poteva portare l'attaccante a vestire i colori corallini. Castaldo, poi, vicinissimo anche ad un ritorno ad Avellino. 

Queste le sue parole: "La Turris è stata la prima a chiedere informazioni su Castaldo. Ai primi di luglio, quando il mercato era più vivace, il direttore Primicile era molto interessato all’affare, tanto che avevo avuto un contatto anche con il presidente Colantonio. Poi, purtroppo, a causa del Covid il mercato generale ha preso un’altra piega, vivendo una fase di depressione. Ed il contratto in essere di Castaldo, stipulato in altri tempi e in un altro contesto, è diventato fuori portata non solo per la Turris ma anche per altre squadre che lo volevano. Alla fine nessuno si è sentito di accollarselo e allora è stato trovato un punto di equilibrio con la Casertana, per continuare il rapporto fino alla scadenza naturale dello stesso. Senza la crisi determinata dal Covid, probabilmente Castaldo avrebbe vestito la maglia della Turris. Il problema era solo economico, ma c’era la volontà reciproca di unirsi. La società corallina mi aveva prospettato un progetto tecnico nel quale Castaldo avrebbe dovuto fungere da uomo immagine anche per un discorso di marketing, mentre sul versante tecnico Gigi era considerato la pedina ideale per aprire gli spazi a Longo. Insieme sarebbero stati una coppia esplosiva”.

Sezione: News / Data: Ven 30 ottobre 2020 alle 13:30
Autore: Marco Costanza
Vedi letture
Print