De Gennaro: "Sfruttare al massimo i turni casalinghi per salvarci. Ben vengano imprenditori interessati ad aiutare la Scandone"

21.02.2020 14:30 di redazione TuttoAvellino Twitter:    Vedi letture
De Gennaro: "Sfruttare al massimo i turni casalinghi per salvarci. Ben vengano imprenditori interessati ad aiutare la Scandone"

Tradizionale conferenza pre partita di coach Gianluca De Gennaro, che presenta così la partita casalinga di domenica contro Sant'Antimo: "Affrontiamo una squadra in piena lotta playoff, ben allenati e con un roster di prim'ordine. Ma noi ci siamo allenati bene, sono contento di quello che ho visto dai ragazzi e ci presentiamo bene a questa sfida. Solo Bianco ha battuto la testa in un contrasto e vogliamo tenerlo in osservazione 24 ore, mentre Stanzani ha qualche acciacco. Tutti gli altri stanno bene. Il comunicato degli Original Fans? Fa piacere ricevere il loro calore e sapere che ci tengono, abbiamo bisogno anche di loro per ottenere il massimo in queste 8 partite che mancano e centrare la salvezza.

Dobbiamo sfruttare al massimo i cinque turni casalinghi e tentare qualche colpaccio nelle tre esterne, dobbiamo fare tutto il massimo che possiamo per salvare la Scandone e mantenere la serie B. Apprezzo lo sforzo societario, abbiamo un roster più allargato per una scelta più ampia, ora tocca solo a noi. So che il sindaco Festa è legato da un amore viscerale per questa squadra, è una parte di storia dell'Irpinia e va salvaguardata. Ci sono altre realtà importanti che stanno facendo bene come il Basket Club e Solofra, ma la Scandone è storia e va tutelata. Menotti Sanfilippo? Se ci sono imprenditori interessati a investire in società ben vengano, non ho ben capito quale sia il suo scopo, se aiutarci a risalire o fondare qualcosa di totalmente nuovo. Ci sono tante persone che hanno a cuore la Scandone, se tutte si mettessero insieme in maniera organizzata, si potrebbe fare qualcosa di bello.

Mi auguro anche di avere in futuro qualche avellinese in squadra, abbiamo tante risorse in città, sia a livello di gioco che di persone che lavorano dietro la squadra, ma nessuno nella nostra squadra. Spero di migliorare anche in questo, che la Scandone sia veramente degli avellinesi".