Nel corso di una diretta in amicizia con Bobo Vieri, Daniele Adani ex difensore di Inter e Brescia e ora commentatore tv si schiera con il mondo dei dilettanti e il suo calcio. 

"Un abbraccio e rispetto per il calcio dilettantistico” – Dice l’ex difensore di Brescia e Inter, che prosegue sulla sua riflessione – “L’anno scorso i nostri colleghi, perchè tutti abbiamo iniziato da lì, erano 365.034 nelle varie categorie dilettantistiche, mentre nei settori giovanili dilettantistici e nelle scuole calcio erano 680.531. Un totale di iscritti nella stagione 2019/2020 pari a 1.045.565, oltre un milione di persone che fa parte di questo mondo” – Dopo l’analisi la proposta – “C’è un solo modo per salvare il calcio dilettantistico, i giocatori di Serie A vanno a tassare il loro stipendio del 5% per donarlo al mondo dei dilettanti, perchè nessuno li aiuta. Un gesto che salva se stessi, tutti sono partiti da li e tanti ci tornano. Quando finisci di giocare a certi livelli, molti tornano al pese, fanno da esempio ad altri, creano scuole calcio e accademie, selezionando allenatori e svolgono tanti altri ruoli. Se non sostieni il calcio del territorio, finisce tutto. Devono dare voce a chi non ne ha, lo spettacolo da loro passa. Il 5% può fare la differenza solo per il calcio dilettantistico, ma a certi livelli non lo è” – La chiosa – “Ricordiamo che il calcio è di tutti, va sostenuto tutti insieme”.

Sezione: Calcio Minore / Data: Lun 02 novembre 2020 alle 15:20
Autore: Alfonso Marrazzo
Vedi letture
Print