Ospite della trasmissione Contatto Sport, di Prima Tivvù, Salvatore Aloi, centrocampista dell'Avellino, è intervenuto parlando in merito della vittoria dei lupi di ieri sulla Turris e del momento in casa biancoverde. 
Queste le parole del centrocampista ex Trapani: "Prima della partita con la Turris si respirava un'aria bella ed eravamo consapevoli che avremmo fatto una bella partita. Siamo scesi in campo con la determinazione e la cattiveria giusta e abbiamo dominato. E' stata una vittoria importante. Non vincevamo dal 1955 a Torre del Greco? Sono ancora più contento, magari ci dessero un punto in più. Assenza dei tifosi? Ovvio che si sente, ci avrebbero dato una grande mano. Sappiamo che è una piazza esigente, che vive di calcio, le critiche sono anche giuste, ognuno ha diritto di esprimere le proprie opinioni. Noi pensiamo a noi stessi e al campo e non dobbiamo dare peso a questo". 
Periodo del Covid: "Tra ottobre e novembre abbiamo avuto centinaia di problemi, spesso non sapevamo come giocare, non ci allenavamo, è stato difficile e il mister ha dovuto fare l'impossibile. Ieri per la prima volta c'era la rosa al completo, ci stiamo allenando bene e abbiamo fiducia. Credo che il vero Avellino lo vedremo a breve". 
Battibecco con Lorenzini: "Sono cose che succedono in queste partite, l'adrenalina è sempre tanta ma come al solito vinco sempre io queste battaglie. La mia grinta viene dal cuore, faccio tutto con passione e per l'amore per questo sport". 
Sui calci piazzati: "Si sono l'addetto a battere i corner e le punizioni. E' un compito che mi assumo con responsabilità insieme a Fabio Tito. Stiamo migliorando anche su questo assetto". 
Su Ternana e Bari: "Ho notato che la Ternana è una squadra solida, una squadra che sarebbe bene anche in B già oggi. Il Bari, tolta la partita nostra che non abbiamo proprio giocato, dà la sensazione che qualcosa ti possa concedere. Hanno qualche difetto in più rispetto alla Ternana". 
Su Avellino-Viterbese: "Secondo me dobbiamo attaccarli subito e fargli capire al Partenio chi comanda. Non sarà una gara semplice, dobbiamo prepararla bene, consapevoli delle nostre forze". 
Sui tifosi dell'Avellino: "Spero di conoscerli al più presto, speriamo di uscire prima possibile da questa situazione difficile e voglio godermi lo spettacolo del Partenio. Voglio essere il Vidal dei lupi. Una promessa se andiamo in B? Che ci salviamo l'anno prossimo". 
 

Sezione: Copertina / Data: Lun 25 gennaio 2021 alle 23:23
Autore: Marco Costanza
Vedi letture
Print