De Vito: "Licenziato per vendetta. Ho discusso con Di Somma, ad Avellino siamo abituati a tutto"

25.02.2020 16:08 di redazione TuttoAvellino Twitter:    Vedi letture
De Vito: "Licenziato per vendetta. Ho discusso con Di Somma, ad Avellino siamo abituati a tutto"

Licenziato da Salvatore Di Somma e Nicola Circelli, l'ormai ex responsabile del settore giovanile dell'Avellino, Vincenzo De Vito si è sfogato ai microfoni di PrimaTivvù: "Una comunicazione inaspettata, viste le tempistiche, siamo alla fine dei campionati e non ci si aspettava una rivoluzione del genere. Ad Avellino siamo abituati a tutto ormai. E' una vendetta verso Martone e la precedente gestione, assolutamente, ma la cosa che più mi dispiace è essere stato accusato di aver fatto cose illecite per il settore giovanile. Al contrario ho cercato di fare del mio meglio ingaggiando ragazzi di prospettiva dal Frosinone e dall’Entella. Nel nostro piccolo abbiamo fatto il possibile, organizzando al meglio alle trasferte e facendo dormire i ragazzi negli alberghi senza improvvisare. I giovani sono il futuro dell’Avellino. Mi è stato comunicato che dopo gli esoneri fatti a dicembre dalla nuova proprietà questa era una sorta di vendetta nei nostri confronti. Ho discusso animatamente con Di Somma, penso che nel calcio bisogna valutare l’operato delle persone e non agire in questo modo".