In casa Avellino conferenza stampa alla vigilia della gara con la Virtus Francavilla. A prendere parola, vista la positività al Covid di mister Braglia e De Simone, è stato il ds Salvatore Di Somma.

Queste le parole del ds biancoverde: "La squadra arriva a questa partita mentalmente e fisicamente bene. La vittoria di Potenza ci ha dato energia e tanta consapevolezza e quindi domani affronteremo il Francavilla con tanta voglia di vincere. Braglia sta bene, un pò abbattuto perchè non voleva contrarre il virus, ma è capitato. Speriamo possa recuperare presto. E' chiaro che c'è preoccupazione ma ne dobbiamo venire fuori. In panchina andrà Gigi Molino. E' arrivato il nulla osta, staremo in contatto con Braglia". 

Sul momento nero alle spalle: "Dobbiamo dare continuità ai risultati, dobbiamo provare a ripeterci anche domani, ma non sarà facile. Hanno due attaccanti forti come Vazquez e Perez e bisogna fare attenzione. Il Covid ci ha messo alla prova, non venivamo da un periodo semplice, ma ne stiamo uscendo. Anche Adamo è negativo, quindi dalla prossima settimana sarà a disposizione". 

Atteggiamento di Potenza: "Abbiamo fatto una gara attenta, senza rischiare molto, senza problemi. Il primo tempo, forse meglio loro, poi nella ripresa abbiamo preso in mano la gara e controllato la partita al meglio, segnando e andando vicino anche al raddoppio". 

La Ternana: "Il campionato è molto lungo, anche se la Ternana ha un vantaggio sostanzioso. La storia insegna che i punti possono essere recuperati. Su Errico lo stiamo aspettando, è un giocatore che può far fare un salto di qualità a questa squadra, ha delle qualità che nessuno ha e speriamo possa recuperare presto. Il mercato? E' presto ancora per parlarne". 

Difficoltà al Partenio: "Penso che un pò tutte le squadre stanno soffrendo questo fattore. Probabilmente anche il fatto di non giocare con il pubblico pesa. Fuori casa, probabilmente riusciamo a gestire meglio le partite". 

Bilancio: "Penso sia positivo, anche perchè veniamo da una situazione Covid importante. Prenso che da dove veniamo, abbiamo fatto fin troppo bene". 
Sul futuro: "Non so se sarà il mio ultimo anno. Il mio obiettivo, prima di ritirarmi, è portare questa squadra in altre categorie". 

Sezione: Copertina / Data: Sab 05 dicembre 2020 alle 12:15
Autore: Marco Costanza
Vedi letture
Print