Festa: "Secondo i miei calcoli prendere l'Avellino può costare 2 milioni, ma Circelli potrebbe anche chiudere la stagione da solo"

23.02.2020 23:23 di redazione TuttoAvellino Twitter:    Vedi letture
Festa: "Secondo i miei calcoli prendere l'Avellino può costare 2 milioni, ma Circelli potrebbe anche chiudere la stagione da solo"

L'Avellino sul campo ha fatto oggi il suo dovere e si avvicina alla salvezza, ma messo da parte il campo si torna a pensare subito alle questioni societarie. Il sindaco Festa, che nei giorni scorsi aveva promesso di convocare Izzo e Circelli per trovare una soluzione alla crisi societaria, ha parlato così in serata a SportChannel: "Faccio i complimenti a mister e squadra per i risultati sul campo e le capacità tecniche e tattiche che stanno dimostrando. Ora va trovata una soluzione alla società. Mi pare che qualche passo avanti ci sia stato, io sto cercando di comparire il meno possibile ma sono il sindaco, ho a cuore la città e la squadra e ho il dovere di mediare. Mi pare chiara la volontà di Izzo di cedere, bisogna sedersi al tavolo delle trattative con Circelli e capire se si può trovare un'intesa senza polemiche.

D'Agostino? Non faccio nomi, è chiaro che io tifi per imprenditori locali in modo che con passione e competenza possano varare un progetto serio. Izzo e Circelli hanno comunque risolto un problema non dimentichiamolo, fare calcio oggi è dispendioso ma mettendo in campo energie e amore si può puntare a tornare in B nel giro di 2-3 anni e poi sognare altri palcoscenici che ci competono.

Una cosa ho chiesto a Izzo e Circelli: di incontrarsi senza intermediari perché spesso hanno fatto danni e fatto saltare le trattative. Credo che ora debba solo venir fuori la cifra giusta che un imprenditore deve investire per l'Avellino: ho fatto due calcoli, non faccio il commercialista ma penso che tra acquisto, spese e debiti pregressi servano circa 2 milioni. In ogni caso, se le cose dovessero andar male, Circelli ha garantito che ha risorse per pagare anche gli stipendi di marzo e aprile e non ho motivo per non credergli".