Lo storico esponente della tifoseria biancoverde Franco Iannuzzi è tornato ieri a Flaminia, dopo alcune settimane di assenza dagli stadi. Un ritorno amaro per lui, intervistato da Radio Punto Nuovo: "Un ritorno veramente eccezionale - ride Iannuzzi - prendere tre palloni dal Flaminia è umiliante. Non deve più succedere, soprattutto dopo quello che abbiamo subito in estate, dove per colpa di qualcuno abbiamo perso la Serie B ottenuta anche con i nostri sacrifici. Mi sono vergognato, non conoscevo neppure la squadra avversaria. Qualcosa di opprimente. Capisco il ritardo nella preparazione e sul mercato, però questo è l'Avellino e merita rispetto dalla dirigenza.

De Cesare deve capire bene la situazione, intervenire subito, perché queste figuracce non le possiamo fare. La Curva Sud l'abbiamo ricostruita nove anni fa portando un sacco di giovani allo stadio. Mi sarei aspettato qualche abbonato in più, per dare un segnale, una svolta che non ci è stata in termini di partecipazione allo stadio, come a Cesena. Ieri al Manuzzi c'erano 13000 persone, 8000 abbonati. Quando bisogna fare i fatti siamo sempre gli stessi". 

Sezione: Copertina / Data: Gio 25 ottobre 2018 alle 16:32
Autore: redazione TuttoAvellino / Twitter: @tuttoavellinoit
vedi letture
Print