Illanes, l'agente: "E' cresciuto tantissimo, seguito in B: c'è anche il Benevento"

18.03.2020 10:52 di redazione TuttoAvellino Twitter:    Vedi letture
Illanes, l'agente: "E' cresciuto tantissimo, seguito in B: c'è anche il Benevento"

E' un momento magico per Iulian Illanes: il difensore argentino, di proprietà della Fiorentina, dopo un avvio difficile ora è tra i più in forma della difesa biancoverde e sta contribuendo a mantenere la porta inviolata, portando i biancoverdi verso i playoff. Il suo agente, Andrea Bagnoli, ha parlato della sua stagione a Fiorentina.it. “Credo che in questa stagione a livello di testa sia cresciuto tantissimo - ha detto -. È pronto per altre categorie, visto anche la situazione iniziale dell'Avellino, una società che non sapeva se arrivava a dicembre. Con il cambio di allenatore e l’arrivo di Capuano era finito in panchina ma ha saputo riconquistarsi il posto segnando un gol appena è stato chiamato in causa. Nonostante tutte queste vicissitudini il ragazzo ha sempre offerto delle prestazioni in crescendo. È uno dei giovani più seguiti in Serie C”.

L’interesse del Benevento?
“Parlare di mercato in questa situazione diventa difficile. Ci sono società di Serie B che lo hanno seguito ultimamente già due o tre volte, proprio nel momento in cui ha offerto le prestazioni più positive. Se prima giocava bene, adesso c’è anche una squadra in salute e quindi è un connubio importante”.

Com’è la sua situazione contrattuale?
“È un giocatore in prestito, di proprietà della Fiorentina, e credo che la società sappia che sta facendo molto bene. Ha ancora un anno di contratto e appena riprenderà il calcio ci metteremo seduti per parlare della sua situazione. A gennaio ci eravamo sentiti ma avevamo deciso di riparlare verso marzo-aprile, ma con questa situazione credo che ne parleremo verso maggio o giugno”.

Come sta vivendo questa situazione legata al Coronavirus?
“L’ho sentito in questi giorni perché era anche il suo compleanno. Sta in casa ed era un po’ preoccupato come tutta l’Italia. Il problema è che questa situazione sta coinvolgendo tutto il mondo e credo che anche gli altri Paesi adesso agiranno come noi. Se facciamo tutti uno sforzo credo che usciremo vittoriosi da questa battaglia, come del resto ha sempre fatto il popolo italiano”.