In Calabria per il primo sorriso del 2020: Rende-Avellino, la presentazione del match

23.02.2020 08:30 di redazione TuttoAvellino Twitter:    Vedi letture
In Calabria per il primo sorriso del 2020: Rende-Avellino, la presentazione del match

Da settimane la squadra prova a isolarsi dalla querelle societaria, ma inevitabilmente le voci, le polemiche e le chiacchiere da bar influiscono sull’andamento in campo. La vittoria manca dall’ultima giornata del girone di andata, dal blitz compiuto al Veneziani di Monopoli (0-2). Da allora, l’Avellino ha messo assieme cinque punti in sette giornate, non riuscendo mai a vincere una partita nel 2020.

Ci proverà a Vibo Valentia, contro il Rende, penultimo in classifica, ma avversario più che mai in salute a giudicare dal 2-2 strappato sul difficile campo del Potenza appena una settimana fa. I calabresi di Pino Rigoli giocheranno con il coltello tra i denti e l’acqua alla gola, alla disperata ricerca di un successo che consentirebbe loro di tenere in piedi la stagione.

L’Avellino arriva alla contesa con la testa piena zeppa di pensieri, con qualche acciaccato di troppo e con poche scelte in difesa. Capuano ha recuperato Laezza, assente domenica per squalifica, ma ha perso Zullo per l’influenza e ha tenuto fuori Bertolo, evidentemente non pronto ad affrontare una battaglia per la salvezza. Questi si aggiungono a Silvestri, Charpentier e Palmisano, mentre Sandomenico e Garofalo fanno parte dei convocati, seppure l’ex Cavese non è in condizioni ottimali.

Il tecnico di Pescopagano dovrebbe confermare il 3-4-3, schierando Izzillo nel tridente offensivo assieme a Micovschi e Pozzebon, questi favorito su Albadoro nonostante tre prestazioni parecchio negative. In porta Dini, protetto dalla linea difensiva composta da Illanes, Morero e Laezza, con Celjak favorito su Rizzo sulla corsia destra a centrocampo e Parisi su quella opposta. In mediana De Marco con Di Paolantonio.

Mancheranno ancora i tifosi della Curva Sud, che per la terza gara consecutiva, per protestare contro l'attuale proprietà, non seguirà l'Avellino dagli spalti. Un'assenza che rischia di debilitare la squadra, che avrà il compito di vincere anche per chi sta combattendo una battaglia nel nome del rispetto e della dignità di un'intera provincia. 

Rende-Avellino (ore 17.30).

Le probabili formazioni.

RENDE (4-3-3): Savelloni; Germinio, Ampollini, Nossa, Origlio; Navas, Loviso, Collocolo; Rossini, Libertazzi, Vivacqua. A disp: Palermo, Borsellini, Bruno, Blaze, Negri, Ndiaye, Cipolla, Murati, Saveljevs, Fornito, Giannotti, Godano. All. Rigoli.

AVELLINO (3-4-3): Dini; Illanes, Morero, Laezza; Celjak, De Marco, Di Paolantonio, Parisi; Izzillo, Pozzebon, Micovschi. A disp. Tonti, Njie, Rizzo, Evangelista, Federico, Garofalo, Rossetti, Sandomenico, Ferretti, Albadoro, Alfageme. All. Capuano.