Lupa Roma-Avellino, l'asse Rocca Priora-Trastevere infiamma lo scontro promozione. Presentazione gara e probabile formazione

18.04.2019 09:00 di Ugo De Mattia   Vedi letture
Lupa Roma-Avellino, l'asse Rocca Priora-Trastevere infiamma lo scontro promozione. Presentazione gara e probabile formazione

Lupa Roma-Avellino, è arrivato il giorno dell'ennesimo match verità per l'Avellino. A tre giornate dal termine del campionato continua la corsa al vertice di Lanusei ed Avellino, divise in classifica da cinque punti. Stavolta, si giocherà sull'asse Rocca Priora-Trastevere il testa a testa che dovrà sancire la squadra promossa in Lega Pro il prossimo 5 maggio. Tutto nel giro di 27 chilometri. I sardi saranno impegnati nella complicata trasferta del Trastevere Stadium, contro la formazione romana reduce da due sconfitte consecutive, e scivolata al terzo posto in graduatoria, a pari punti con il Latte Dolce. Sfida sulla carta più agevole per la squadra di Bucaro, impegnata allo stadio Montefiore di Rocca Priora, contro la Lupa Roma. I laziali, guidati dall'ex portiere Marco Amelia, stanno attraversando il miglior periodo della stagione. Sono otto i punti conquistati nelle ultime quattro giornate, che lasciano accese le speranze di aggancio alla zona play-out.

Ma passiamo al campo. In casa Avellino, il tecnico siciliano dovrà fare a meno solo dell'infortunato Rizzo e del difensore Zullo. Rispetto alla sfida vinta in extremis contro il Budoni, si rivedono Morero e Parisi, che hanno scontrato un turno di squalifica. Notizie positive giungono anche dall'infermeria, con Bucaro che incassa i rientri di Alfageme e Carbonelli.

Tra i pali del confermato 4-4-2 a trazione offensiva ci sarà Viscovo. In difesa l'unico dubbio riguarda la presenza di Morero, non al top della forma. Il capitano dovrebbe stringere i denti e riprendersi fascia e titolarità al centro della retroguardia. Al suo fianco confermato Dionisi. Sulle corsie esterne spazio a Betti e Parisi.

A centrocampo nessuna novità rispetto all'ultima sfida del Partenio-Lombardi. In mediana sono intoccabili Matute e Di Paolantonio. Sulle corsie esterne spazio all'imprevedibilità e alla qualità di Tribuzzi e Da Dalt.

In avanti non è al meglio Alfageme, reduce da un problema al ginocchio accusato nella rifinitura pre-Budoni. La coppia d'attacco sarà composta da Sforzini e De Vena.

Arbitrerà il match il sig. Monaco di Termoli. Il fischietto di origini molisane sarà coadiuvato dagli assistenti Carpano di Siena e Venuti di Valdarno. Calcio d'inizio alle ore 15, allo stadio Montefiore di Rocca Priora. Da evidenziare la presenza prevista sugli spalti dell'impianto laziale di un gruppetto di ultras olandesi del Den Haag, giunti in Irpinia nelle scorse ore per rinnovare il legame di amicizia sorto durante la scorsa stagione, e al fianco dei tifosi irpini nell'insidiosa sfida in casa della Lupa Roma.

Probabile formazione:

Avellino (4-4-2): Viscovo; Betti, Morero, Dionisi, Parisi; Matute, Di Paolantonio; Tribuzzi, Sforzini, De Vena, Da Dalt. All.: Bucaro.