Claudio Foscarini, ex allenatore dell'Avellino, ha parlato a Prima Tivvù, dove ha presentato le caratteristiche del centrocampista Davide Mazzocco, di proprietà del Cittadella, molto vicino a trasferirsi ad Avellino, e che Foscarini ha allenato a Padova. 
Queste le parole del tecnico: "Mazzocco? L'ho allenato a Padova, ma per poco tempo. Posso parlare in maniera molto ridotta. E' un giocatore fresco, con una gamba importante, un centrocampista bravo ad inserirsi. Ha un passo importante, è uno che cerca continuità nei 90 minuti. E' un giocatore che non disdegna di cercare la via del gol, l'ho visto anche in questi anni al Cittadella, è uno che cerca sempre di inserirsi anche sui cross. Tecnicamente può fare meglio, è un ragazzo silenzioso ma che in campo si fa sentire. E' una mezz'ala offensiva. Lui non imposta il gioco, lui può giocare benissimo in un centrocampo a due ma a tre dà il suo meglio.

Fisicamente è molto dotato ed è bravo di testa. Spesso lascia scoperta la sua zona, per andare ad attaccare lo spazio per concludere l'azione, ma può essere un'arma importante. Non è un playmaker, come detto, è una mezz'ala con un buon passo e con ottimi tempi di inserimento". 
Sul campionato: "Diciamo che il girone è molto combattuto in vetta, il Catanzaro sta facendo cose straordinarie, anche se il Crotone sta provando a tenere il passo. Per il primo posto credo che il discorso quasi chiuso. L'Avellino? Ha trovato continuità con Rastelli, ora deve trovare un cambio di passo. E' una squadra che ha bisogno di qualcosina, con qualche giocatore che faccia scattare quella molla che al momento serve. Ma si tratta di pochi innesti. E' chiaro che ci si aspettava qualcosa in più, ma ora con qualche tassello che può essere inserito, si può fare un salto di qualità". 

Sezione: Ex biancoverdi / Data: Mer 18 gennaio 2023 alle 15:20
Autore: Marco Costanza
vedi letture
Print