Il Perugia di Mister Camplone, dopo le due vittorie in altrettante gare, sogna di ripetere le imprese del Cesena e dell'Empoli dello scorso anno, arrivando a conquistare la massima serie a fine stagione. Male invece le squadre retrocesse dalla serie A, solo 6 punti in due giornate.
Ecco nel dettaglio le curiosità della seconda giornata della Serie B 2014/2015:



2006 Era dal campionato 2006/07 che una neopromossa dalla Lega Pro (ex serie C-1) non comandava la classifica a punteggio pieno dopo due turni: allora in testa c'era il Genoa, alla pari del Bologna. Oggi comanda il Perugia di Camplone, in attesa del recupero di mercoledì, che potrebbe proiettare a punteggio pieno anche il Latina di Beretta.
5 Nelle ultime 3 stagioni cinque delle 6 squadre a punteggio pieno dopo 2 turni di campionato sono poi salite in serie A: Pescara 2011/12, Sassuolo e Livorno 2012/13, Cesena ed Empoli 2013/14.
0 Per il secondo anno consecutivo partenza ad handicap per il Crotone: anche l'anno scorso i calabresi avevano perduto le prime due partite di campionato, ma a fine stagione i rossoblu riuscirono ad accedere ai playoff promozione, con una grande rimonta.
2 Tra i 9 calciatori in testa – ciascuno con 2 reti – alla classifica marcatori, l'avellinese Castaldo e il carpigiano Mbakogu segnano da 3 turni di campionato consecutivi, essendo andati in gol anche nella 42° giornata del torneo cadetto 2013/14, ambedue con le stesse casacche odierne.
3,25 La media punti nei primi 180' delle squadre neopromosse dalla Lega Pro: Perugia 6 punti, Pro Vercelli e Frosinone 3, Virtus Entella 1, ossia 13 punti ripartiti in 4 club.
2 La media punti nei primi 180' delle squadre retrocesse dalla serie A: Livorno 4 punti, Bologna e Catania 1, ossia 6 punti suddivisi in 3 squadre. 

Sezione: Focus / Data: Mar 09 settembre 2014 alle 12:07 / Fonte: Football Data
Autore: Ugo De Mattia
vedi letture
Print