focus

Gaetano D’Agostino (all. Lecco): “L’Avellino mi ha divertito molto. Se trova la compattezza del girone di ritorno può fare grandi cose”

Il tecnico del Lecco, Gaetano D'Agostino, ha parlato a Sportchannel 214, alla trasmissione "calcio d'inizio", analizzando i playoff e le possibilità dell'Avellino per la corsa alla Serie B.  Queste le sue...

Marco Costanza

Il tecnico del Lecco, Gaetano D'Agostino, ha parlato a Sportchannel 214, alla trasmissione "calcio d'inizio", analizzando i playoff e le possibilità dell'Avellino per la corsa alla Serie B. 

Queste le sue parole: "Con il Grosseto siamo arrivati un pò corti e ai playoff bisogna essere al completo e al 100%. Poi abbiamo preso il terzo e quarto gol in contropiede, quando cercavamo il 2-2 per qualificarci. L'Avellino l'ho seguito molto, è stata la rivelazione del girone C, è stata una delle squadre che mi ha divertito di più. Potrebbe essere una delle protagoniste dei playoff. Insieme metto il Sudtirol, il Padova, il Bari. Ma l'Avellino, se gioca con aggressività e con ritmi alti, può mettere in difficoltà tutti". Playoff slittati: "E' stato un anno strano per tutti, il Covid ha fatto le regole. Certo, slittando le infrasettimanali l'Aellino troverà squadre un pò più riposate. Non sarà facile tornare dopo 3 settimane come l'Avellino e immagino le seconde, dopo quasi un mese. I playoff le motivazioni e la lucidità la faranno da padrone". Il fattore campo: "Conta relativamente. Andare ad Avellino senza 15.000 spettatori cambia tutto, così come a Bari, Palermo, Catanzaro. La mia esperienza, vissuta col Grosseto, ti fa capire che non bisogna affrontare la partita gestendo il risultato, perchè poi un episodio può far saltare tutto".