focus

Luciani (cons. comunale Padova): “In una tv avellinese hanno insultato le nostre donne, voglio le loro scuse”

Luciani (cons. comunale Padova): “In una tv avellinese hanno insultato le nostre donne, voglio le loro scuse”

Avellino-Padova arriva pure in consiglio comunale. A Padova, il Consigliere Comunale Alain Luciani, sul proprio profilo Facebook, ha dichiarato di aspettarsi delle scuse per alcuni commenti pervenuti da una televisione avellinese, contro le donne...

redazione TuttoAvellino

Avellino-Padova arriva pure in consiglio comunale. A Padova, il Consigliere Comunale Alain Luciani, sul proprio profilo Facebook, ha dichiarato di aspettarsi delle scuse per alcuni commenti pervenuti da una televisione avellinese, contro le donne di Padova.

Ecco le sue parole: 

“Il tifo, in particolare nel mondo del calcio, porta spesso ad usare sfotto anche pesanti nei confronti degli avversari, un costume criticabile ma accettabile se si resta nell’ambito della competizione sportiva. Quello che è invece irricevibili sono episodi come quello accaduto in una tv di Avellino durante la partita Padova – Avellino.

Uno dei commentatori in studio si è lanciato in un’invettiva che trascende ogni limite con offese pesanti contro le donne Venete tacciate di essere tutte serve che scendevano a servizio delle famiglie della città e alludendo al fatto che fossero tutte di facili costumi, tra gli sghignazzi di alcuni degli altri ospiti presenti.

Dichiarazioni dalle quali, a onor del vero, il conduttore ha subito dichiarato di dissociarsi. Resta però il fatto che improperi e offese sono andate in onda amplificate poi oltremisura dai social dove il video della trasmissione, nel suo momento più offensivo per tutti i padovani e in particolare le donne, è stato condiviso e ampiamente commentato con parole spesso a sostegno delle affermazioni ingiuriose e umilianti che nulla hanno a che vedere con una partita di calcio.

Sarebbe il caso che alla città e alle sue cittadini venissero rivolte scuse ufficiali da parte del “signore” che le ha pronunciate e di Avellino considerato che questi signori da sempre sono i primi a sentirsi offesi appena si accenna a qualche pungente sfottò”.