Abate: "L'Avellino vorrà vincere ma troverà un Flaminia arrabbiato. La vittoria di Lanusei può aver cambiato l'inerzia"

12.02.2019 14:12 di redazione TuttoAvellino Twitter:   articolo letto 759 volte
© foto di Jacopo Duranti/TuttoLegaPro.com
Abate: "L'Avellino vorrà vincere ma troverà un Flaminia arrabbiato. La vittoria di Lanusei può aver cambiato l'inerzia"

Giovanni Abate, ex Avellino ora al Flaminia, a Radio Punto Nuovo parla della sfida di mercoledì: "Ad Avelino ci sono stato un anno di tanto tempo fa e sono stato benissimo, non ho il dente avvelenato, diciamo che mi porto fortuna quando incontro i biancoverdi, segno spesso. Ci aspettiamo un altro Avellino rispetto all'andata, ora è piu' completo e sicuro dei propri mezzi, sta facendo risultati importanti vedi la vittoria in casa del Lanusei. Una squadra importante, ho giocato con Bucaro è una brava persona e un bravo allenatore, ha giocatori forti e 7 punti dalla prima che possono essere tanti come pochi, piu' passano le partite piu' diminuisce il tempo per recuperare. L'Avellino vorrà quindi vincere partendo forte ma troverà un Flaminia arrabbiato perché abbiamo perso uno scontro diretto importante che ci ha riportato nelle parti basse della classifica. Il presidente si è arrabbiato, abbiamo un calendario difficile ora contro le prime della classe e dobbiamo fare piu' punti possibile per non rischiare di doverci giocare la salvezza nelle ultime giornate.

Se l'Avellino avesse perso a Lanusei sarebbe stato devastante, ora invece psicologicamente è il contrario, l'Avellino sa di essere forte e può vincere il campionato, mentre il Lanusei ha capito che ha un avversario importante per il primo posto pur mantenendo 7 punti di distacco. Questa partita può aver cambiato un po' l'inerzia. Alfageme è un giocatore che fa la differenza in categorie superiori, figuriamoci in D. Viene da un periodo di inattività ma ha tecnica superiore alla media, è un leader tecnico, fa gol, se sta bene è devastante e l'Avellino ne ha tanti come lui, vedi De Vena e Tribuzzi che meritano in categorie superiori, anche se giocare ad Avellino è già come essere in categorie superiori".