E' crisi profonda in casa Potenza. La compagine di Eziolino Capuano ha perso 3-2 con la Viterbese dopo essere stato in vantaggio di due gol. All'esterno dello stadio Viviani, ci sarebbe stata una aggressione al presidente del Potenza, Salvatore Caiata

Secondo quanto riporta la Gazzetta del Mezzogiorno, il patron dei lucani, all'uscita dello stadio. è stato avvicinato da alcuni "tifosi" che hanno iniziato ad insultarlo, colpendo anche la propria auto-vettutra. 

Rientrato nello stadio, Caiata, in una diretta pubblicata dalla pagina facebook del Potenza, ha raccontarlo l'episodio, ammettendo che se il tifoso vuole che se ne vada, lui pronto ad accettare la cessione. 

Queste le sue parole: “Una vergogna quello che è successo in campo e mi assumo tutta la responsabilità. Una vergogna quello che è successo fuori. Oggi vincono tutti quelli che vogliono distruggere. Ho perso io oggi, perde il Potenza mi assumo tutta la responsabilità ma non esiste che noi veniamo aggrediti. Va bene tutto ma questo no. Avrò sbagliato sportivamente ma dopo tutto quello che abbiamo fatto e la serietà che abbiamo messo non lo posso accettare. La squadra è qui, chiunque può venire. Visto che sono stato invitato ad andare via non ci sono problemi. Io sono qui venitevi a prendere la squadra. Per me l'esperienza finisce in questo momento".

Sezione: Le altre di Lega Pro / Data: Dom 06 dicembre 2020 alle 21:32
Autore: Marco Costanza
Vedi letture
Print