Secondo quanto riportato da Repubblica, una gara di Lega Pro, disputata lo scorso gennaio, è finita nel mirino della Procura di Roma a causa di anomali flussi di scommesse. Al momento non ci sono inchieste, nè indagati, ma solo l'attenzione degli organi inquirenti. A finire nel mirino della Procura è l'arbitro di quella partita, che resta top secret (dovrebbe appartenere al girone B). Il direttore di gara, dal cartellino e dal rigore facili, secondo gli 007 della Procura, si infortunò a pochi minuti dal termine della gara, in modo tale da non far rischiare agli scommettitori la perdita della puntata.

Sezione: Le altre di Lega Pro / Data: Sab 18 luglio 2020 alle 10:26
Autore: redazione TuttoAvellino / Twitter: @tuttoavellinoit
Vedi letture
Print