In un'intervista rilasciata al quotidiano Ottopagine, Daniele Cavaliero ha analizzato il campionato da poco conclusosi e non ha chiuso le porte alla Scandone per quanto riguarda il suo futuro: "Le squadre che hanno fatto meglio sono quelle che si sono sacrificate di più e che si sono passate la palla - ha detto il giocatore triestino - . Noi non l'abbiamo fatto e la responsabilità è di tutti. Non siamo riusciti a diventare una grande squadra in grado di gestire bene i momenti cruciali delle partite. Ciò che conta di più in questo momento è che la società sia pronta per ripartire.

Nel momento in cui ci sarà una strategia precisa mi siederò al tavolo con Avellino, in Irpinia mi sono trovato bene e non mi sono mai lamentato di nulla. E' giusto che il dialogo con la Sidigas abbia la priorità. Sono curioso di conoscere cosa la società vorra da me. Questo non vuol dire che pretendo un progetto per raggiungere traguardi prestigiosi ma sarà importante confrontarsi per valutare le intenzioni delle parti".

Sezione: Basket / Data: Mar 10 giugno 2014 alle 17:10
Autore: Carmine Roca / Twitter: @carm_roca
vedi letture
Print