De Gennaro: "Affrontiamo la prima della classe, speriamo in una bella partita"

24.01.2020 12:58 di redazione TuttoAvellino Twitter:    Vedi letture
De Gennaro: "Affrontiamo la prima della classe, speriamo in una bella partita"

Dopo la vittoria contro la Stella Azzurra, torna in conferenza coach De Gennaro in vista del prossimo match contro la capolista Palestrina: "Veniamo da una bella vittoria fuori casa contro la Stella Azzurra, domani incontreremo la capolista di questo girone D. Mi auguro che sia una partita bella dal punto di vista sportivo, sicuramente incontrare la prima della classe offre tantissimi stimoli. Giocheremo in casa, davanti al nostro pubblico e, come ho detto anche mercoledì, mi auguro veramente che il palazzetto possa essere pieno di tifosi e che il pubblico venga a incitare i miei ragazzi, che stanno facendo grossi passi in avanti, si stanno impegnando tantissimo e stanno migliorando tantissimo. Mi auguro che anche domani si possa vedere una buona prestazione da parte di tutti. Stiamo abbastanza bene, fatta eccezione per qualche acciacco e per la situazione di De Leo, che sta recuperando lentamente. Oggi farà una risonanza di controllo per vedere se sta andando tutto bene, ovviamente ci auguriamo di sì, ma dovremo aspettare un altro po’ per vederlo in campo. Di Palestrina c’è poco da dire, è una squadra costruita per il salto di qualità e ha giocatori di categoria molto forti come Rossi, Rischia, Mastroianni, Bartolozzi, Thiam e Mennella, che è un giovane molto interessante, che avevamo preso in considerazione quest’estate, quando stavamo per formare la squadra per la serie A, per proporgli uno stage con noi. C’è poco da dire di una partita del genere, noi non abbiamo nessuna pressione addosso perché non affrontiamo una squadra della nostra fascia, però mi auguro di vedere i progressi della nostra squadra, mi auguro che i ragazzi mettano il cuore in campo come hanno fatto con la Stella Azzurra e che affrontino Palestrina a viso aperto. È una partita importante, ma comunque da affrontare con tranquillità assoluta, perché non abbiamo nulla da perdere. Mi auguro soltanto di non ripetere la prestazione dell’andata, in cui non c’è stata partita. La squadra è cresciuta e cambiata molto in questi mesi, quindi sono anche curioso di vedere come posso affrontare la prima della classe col nostro attuale roster e col nostro attuale gioco".