Il Giudice Sportivo ha decretato la sconfitta a tavolino della Scandone, per non essersi presentata mercoledì scorso nel recupero del match contro Sant’Antimo. “Trascorsi quindici minuti dall’ora fissata per l’inizio della gara, la Società non si presentava sul terreno di gioco. La stessa viene pertanto considerata rinunciataria. La gara viene omologata con il risultato di 0-20 in suo sfavore”. Questo si legge nel provvedimento comunicato ieri al club irpino, che oltre a subire la sconfitta ha ricevuto in aggiunta un’ammenda di 1000 euro. Il club biancoverde, decise di non schierare la squadra, dopo aver riscontrato all’interno del gruppo un caso di positività confermato dai test medici.
Il gruppo, essendo stata a contatto con il positivo, è stato messo in quarantena rispettando più che il lacunoso protocollo della Fip, le norme presenti nel DPCM. Oggi,i lupi del basket avrebbero dovuto affrontare Pozzuoli al Pala Errico, palla a due alle19.30.
Nel team di Mariano Gentile però è stato riscontrato un caso di positività e dunque il match è stato posticipato a data da destinarsi. L’esordio in stagione degli irpini dovrebbe avvenire, a questo punto, sabato. Il 31 alle 18.00 la formazione di coach De Gennaro ospiterà Salerno, per il recupero della gara di Supercoppa. Il match si sarebbe dovuto giocare domenica 25. La Virtus Salerno oggi recupererà con Sant’Antimo, l’incontro, però, potrebbe essere a rischio.

Sezione: Basket / Data: Mer 28 ottobre 2020 alle 11:23
Autore: Alfonso Marrazzo
Vedi letture
Print