copertina

Avellino, ancora uno sforzo. Il Padova non è infallibile. Presentazione probabile formazione

Avellino, ancora uno sforzo. Il Padova non è infallibile. Presentazione probabile formazione

L'Avellino ha raggiunto le semifinali playoff, il Padova è il suo avversario. Vantaggi e svantaggi derivanti dal campionato si azzerano, si gioca alla pari, e i biancoverdi non vogliono essere inferiori a nessuno. Hanno eliminato il...

redazione TuttoAvellino

L'Avellino ha raggiunto le semifinali playoff, il Padova è il suo avversario. Vantaggi e svantaggi derivanti dal campionato si azzerano, si gioca alla pari, e i biancoverdi non vogliono essere inferiori a nessuno. Hanno eliminato il Palermo, una delle squadre più in forma del finale di stagione, e poi il Sudtirol, per quasi mezzo campionato al comando del girone B, lo stesso del Padova, beffato sul filo di lana dal terzo incomodo Perugia. 

L'Avellino arriva al confronto senza quattro pedine, tutte squalificate. Chi per espulsione (Aloi), chi per sopraggiunto limite di ammonizioni (Illanes), chi per incomprensibili scelte legate a un regolamento che sembra sia stato scritto nel 1800 (Forte e Adamo). Piero Braglia è chiamato a ridisegnare la sua squadra, spostando pedine e rilanciando chi, come Pane, ha svolto con estrema professionalità il ruolo di gregario, non facendo mai mancare, al netto di un paio di prove meno brillanti, il suo contributo alla causa. 

Rientra Laezza e questa è un'ottima notizia, dal momento che mancherà Illanes e Luigi Silvestri non è ancora pronto per affrontare una battaglia senza esclusione di colpi. Il capitano dovrebbe piazzarsi a sinistra, lasciando a Ciancio l'altra zona del campo, mentre al centro agirà Dossena, che dopo l'errore di Palermo ha recuperato alla grande sfornando tre prestazioni impeccabili. 

A centrocampo mancherà Aloi, le scelte sono poche: toccherà a De Francesco che ha già sostituito il siciliano a Bolzano, offrendo una buona prova. Intoccabile Carriero, sempre più leader della squadra, mentre D'Angelo agirà da mezzala sinistra. Sulle corsie esterne ci saranno Rizzo, bene contro il Sudtirol, e Tito. In attacco scalpita Fella, che mercoledì ha riposato, con lui Maniero, esperto e affidabile. Occhio ai diffidati: Dossena, Carriero, De Francesco, Rizzo e Fella (più Forte, Aloi e Adamo assenti) rischiano la squalifica, al prossimo giallo. 

Probabile formazione:

AVELLINO (3-5-2): Pane; Ciancio, Dossena, Laezza; Rizzo, Carriero, De Francesco, D'Angelo, Tito; Fella, Maniero. A disp.: Leoni, Miceli, Rocchi, L. Silvestri, Baraye, Errico, Santaniello, Bernardotto. All.: Braglia.