Tra le personalità che in questa giornata particolare stanno ricordando il terremoto dell'Irpinia dell'80, non poteva mancare il sindaco di Avellino, Gianluca Festa, che a Telenostra ha raccontato: "40 anni fa la nostra città e la nostra provincia hanno vissuto una tragedia. Ricordo bene quella sera, la corsa giù per le scale per mettersi in salvo, ero sulle spalle di mio padre. Ricordo la gente assiepata poco distante dai palazzi, le urla di disperazione che in quel momento non comprendevamo. Il terrore negli occhi di alcuni, il senso di abbandono e incertezza di quello accaduto e che sarebbe stato. Ricordo la polvere, i suoni, le sirene. Ricordo però anche un senso di comunità, un affetto, un calore che probabilmente non è più tornato. A noi, figli del terremoto, il compito di dare una prospettiva concreta di sviluppo al nostro territorio, non ripetendo gli errori del passato".

Questa sera sarà depositata una corona in piazza del popolo e alle 19.34 sarà osservato un minuto di silenzio, in tutti i comuni della provincia.

Sezione: Copertina / Data: Lun 23 novembre 2020 alle 15:20
Autore: redazione TuttoAvellino / Twitter: @tuttoavellinoit
Vedi letture
Print