ex biancoverdi

Costantino: “Che grande annata ad Avellino, ancora non ho capito la mia sostituzione a Catania”

Costantino: “Che grande annata ad Avellino, ancora non ho capito la mia sostituzione a Catania”

In questo periodo di stop, spesso si approfitta per ripercorrere le partite del passato e intervistare i protagonisti del'Avellino che fu. Curioso come molti stiano ricordando la semifinale playoff persa contro il Catania e alcune episodi...

redazione TuttoAvellino

In questo periodo di stop, spesso si approfitta per ripercorrere le partite del passato e intervistare i protagonisti del'Avellino che fu. Curioso come molti stiano ricordando la semifinale playoff persa contro il Catania e alcune episodi discutibili, come la sostituzione di Costantino dopo pochi minuti. Proprio l'ex attaccante Raffaele Costantino ai microfoni di SportChannel ha ricordato quella partita: "Fu una grande stagione, venivo da un infortunio, 5-6 mesi di inattività e mi presentai ad Avellino ancora non a posto. C'era questo gruppo di ragazzi giovane, fu una bellissima squadra, una grande annata, uno dei miei migliori anni. Grande piazza, grande tifo, sempre tanta gente al seguito. Ricordo il gol su punizione a Benevento, vincevamo 1-0 e prendemmo al 90' un gol fortunoso. I tifosi dell'Avellino sono impressionanti, col loro giocavi sempre in casa, un ricordo bellissimo. Fa male non essere approdati in B quell'anno, dopo una stagione così. Purtroppo ci fu quella gara di ritorno col Catania un po' particolare, vincemmo in casa ma perdemmo a Catania 2-0, io fui sostituito dopo 20' da Ammazzalorso e ancora non so perché. Capuano è un grandissimo allenatore, capisce tanto di calcio, uno dei pochi che sa far calcio, insegna calcio".