Tutti ad Avellino, anche i meno giovani, conoscono Totò Fresta e ricordano i suoi gol nell'anno della promozione in B nella stagione 94/95 con Sibilia presidente. E Fresta si racconta ai microfoni di SportChannel: "Sono a Roma a casa di mia sorella e passo la quarantena in casa. C'è un problema grosso in tutto il mondo, bisogna sacrificarsi e speriamo che passi presto. Con Avellino c'è un amore eterno, ne sono felice. Il gol a Siracusa che ci ha portato alla finale playoff promozione lo ricordo con particolare affetto. Io ho fatto tutto con il cuore, Avellino è una città di persone con un cuore grande, la gente e i tifosi vincono sempre. Per me è un piacere e un onore sentire questo affetto della città, ogni volta che torno. Stimo molto Capuano, lo conosco, sa fare le cose per bene, ti mette passione e cuore".

Sezione: Ex biancoverdi / Data: Gio 02 aprile 2020 alle 15:14
Autore: redazione TuttoAvellino / Twitter: @tuttoavellinoit
Vedi letture
Print