ex biancoverdi

Parlato: “Attenzione alla Viterbese. L’Avellino non ha il suo 12° uomo e i laziali in trasferta sono micidiali”

Intervenuto alla trasmissione Calcio d'Inizio di Sportchannel 214, Carmine Parlato, doppio ex tra Avellino e Viterbese ha parlato della gara in programma domenica al Partenio.  Queste le sue parole: "Giocare al Partenio non è...

Marco Costanza

Intervenuto alla trasmissione Calcio d'Inizio di Sportchannel 214, Carmine Parlato, doppio ex tra Avellino e Viterbese ha parlato della gara in programma domenica al Partenio. 

Queste le sue parole: "Giocare al Partenio non è assolutamente facile, ovvio ora  con la pandemia l'Avellino non avrà il 12°, 13° ma anche 14° uomo in campo, che è sempre stato decisivo, anche nei tempi della Serie A, che sono i tifosi. Credo che si affronteranno due squadre divese. Un Avellino che è terzo in classifica, lotta per zone alte della classifica, mentre la Viterbese è quindicesima, dopo un inizio complicato ora sta facendo bene e soprattutto fuori casa ha fatto 14 punti. Quindi attenzione ai laziali, dove fuori casa hanno fatto sempre bene. Credo che possa essere una partita equilibrata, dove l'Avellino farà la partita e proverà a sfruttare le proprie maggiori qualità". Il mercato dell'Avellino: "Ha fatto un buon mercato e credo che alla lunga gente come Illanes, Carriero e Baraye possono garantire rotazione e qualità e cercare di tamponare quelle falle viste nel girone di andata". Obiettivo dell'Avellino: "Oggi dire se bisogna pensare al 2° o 3° non mi sembra giusto. L'Avellino deve giocare per vincere ogni partita, ha un margine di errore minimo e guardare più in la se puoi fare la corsa al Bari come secondo posto oppure guardarti le spalle".