Roberto Carannante: "Strappai il contratto in faccia a Sibilia. Mi voleva la Lazio, andai al Casarano"

26.05.2020 14:47 di redazione TuttoAvellino Twitter:    Vedi letture
Fonte: Sportchannel
Roberto Carannante: "Strappai il contratto in faccia a Sibilia. Mi voleva la Lazio, andai al Casarano"

Roberto Carannante ha ricordato la rottura con Sibilia che lo portò a lasciare l'Avellino nell'estate del 1995: "Mi voleva la Lazio dopo la vittoria dei playoff. Firmai un biennale con l'Avellino, ma il presidente Sibilia non metteva la sua firma, per motivi suoi. Un giorno andai in sede, mi feci dare il contratto da Maistro e lo strappai in faccia al commendatore. Successe il finimondo, lo vide come un affronto, ma io non volevo andare via da Avellino. All'epoca ero giovane, avevo un valore di mercato molto alto e un buon stipendio. Non mi fece andare da altre parti se non a Casarano. Il direttore Pantaleo Corvino mi chiamava tutti i giorni per farmi accettare l'offerta".