Siciliano: "Avellino è un po' casa mia, spero un giorno di tornare"

07.09.2020 15:00 di redazione TuttoAvellino Twitter:    Vedi letture
Siciliano: "Avellino è un po' casa mia, spero un giorno di tornare"

Simone Siciliano, difensore classe '99 emerso con la Primavera dell'Avellino sotto la gestione di Walter Taccone, è uno dei volti nuovi dell'Equipe Campania. Dopo le esperienze con Spezia e Salernitana e i dilettanti della Sangiustese è ora in attesa di una chiamata. Parlando a Notiziariocalcio.com ha detto: "Ad Avellino ho avuto la fortuna di sottoscrivere il primo contratto da professionista e di svolgere il ritiro con la prima squadra diretta da Marcolini. Ho conosciuto tanti giocatori affermati e ho avuto il privilegio di partecipare all'amichevole di Frosinone contro la Roma. Poi ci fu la mancata iscrizione e scivolai in D. Un capitolo tutto nuovo per me, anche se devo dire di essere stato sempre utilizzato quando militavo con Sarnese, Agropoli e Sangiustese. Insomma, la fiducia dei tecnici di turno me la sono sempre guadagnata. Quella lettera l'ho scritta per una sorta di stima e gratitudine verso i tifosi dell'Avellino. Ho sempre apprezzato la loro educazione e la loro pacatezza nel saper limitare le critiche e stare vicini alla squadra anche quando le cose andavano male. Anche personalmente, ho sempre sentito il loro supporto, sia quando ero alla Primavera sia quando mi allenavo con la prima squadra. Mi sono sempre trovato bene coi tifosi e con la società dell'epoca. Quella lettera voleva essere un testamento d'amore, per questo la scrissi di getto. Io spero sempre un giorno di poter tornare, Avellino la considero un po' casa mia. Mi ha formato come uomo, mi è entrata nel cuore".