Cristian Bucchi: "Avellino, con Dossena che colpo. Attenti ai lupi nel girone C"

16.09.2020 15:30 di redazione TuttoAvellino Twitter:    Vedi letture
© foto di Nicola Ianuale/TUTTOmercatoWEB.com
Cristian Bucchi: "Avellino, con Dossena che colpo. Attenti ai lupi nel girone C"

L'Avellino ieri sera ha ufficializzato il colpo Alberto Dossena, un difensore centrale di grande prospettiva, molto giovane ma con già tanta esperienza alle spalle. A parlare del ragazzo, l'allenatore che lo ha fatto esordire tra  professionisti, ovvero l'ex bomber Cristian Bucchi che lanciò Dossena proprio al Partenio, in un Avellino - Perugia finito 0-5. 

Queste le parole di Bucchi a Radio Punto Nuovo: "Ricordo perfettamente l'esordio di Alberto Dossena, forse ad Avellino meno, era un Avellino-Perugia 0-5 in Serie B. Una partita che noi temevamo in maniera incredibile, eravamo in emergenza in difesa e io personalmente ero molto preoccupato. Alberto è un difensore importantissimo, è molto giovane, ha fatto il percorso giusto per trovare continuità e per giocare. Ha una buona tecnica di base, ha una discreta velocità vista la sua enorme mole ed ha un fisico straordinario. Ha tutto per essere un difensore dominante. E' molto bravo nelle letture difensive, bravo negli anticipi e credo che l'Avellino abbia fatto un grandissimo acquisto. E' un ragazzo molto umile, ma è molto competitivo. Ricordo che arrivò da noi che era giovanissimo, arrivò in prestito dall'Atalanta a gennaio. Era ovviamente l'ultima scelta nelle nostre rotazioni, ma seppe guadagnarsi il suo spazio. Ricordo che in quella gara di Avellino, noi eravamo in netta difficoltà, giocavamo contro un Avellino che nel girone di ritorno era la squadra che aveva fatto più punti, eravamo in emergenza in difesa ma facemmo una gara clamorosa, tra l'altro al Partenio, in un campo caldissimo. Dossena fu uno dei migliori in campo, uscire senza prendere gol da Avellino fu straordinario". 

Bucchi poi spiega un pò le sue aspettative sul girone C della Lega Pro: "Il girone C? Lo seguo da anni, è il vero girone della C, c'è calore, passione, agonismo, derby, battaglie, talmente tante piazze importanti e quest'anno in particolare è una B 2. Inoltre da questo girone spesso pesco qualche giocatore da portare poi in B l'anno dopo, quando gli anni scorsi ho allenato club in Serie B.Come detto quest'anno ci sarà da divertirsi. La favorita? Impossibile dire. Dire Bari sarebbe scontato, ma si sta muovendo bene il Catania e mi piace la Ternana. Il Palermo lo vorrei valutare dopo perchè venendo dai dilettanti puoi un pò soffrire all'inizio. Infine dell'Avellino sono fiducioso: ha cambiato proprietà e c'è entusiasmo. Ha Braglia, ha un ds come Di Somma, sta facendo acquisti mirati e di categoria. Occhio ai lupi".