Avellino-Teramo 2-0, le pagelle: tutti promossi. Di Paolantonio disegna calcio, Karic brinda all'esordio

07.09.2019 23:02 di redazione TuttoAvellino Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Ferri
Avellino-Teramo 2-0, le pagelle: tutti promossi. Di Paolantonio disegna calcio, Karic brinda all'esordio

Buona la seconda al Partenio-Lombardi, dopo la pesante sconfitta col Catania. L'Avellino si è imposto sul Teramo sfornando un'ottima prestazione corale. Morero e Zullo piovre in difesa, Di Paolantonio insegna calcio. Karic, brindisi all'esordio. Le pagelle di Avellino-Teramo 2-0. 

Abibi 6.5 – Attento sul tiro di Cianci e bravo nel respingere la punizione di Bombagi che poteva creargli qualche insidia. Salvato da Zullo e Parisi che hanno evitato la rete del pareggio. Di sicuro, la migliore prestazione in biancoverde.

Laezza 6.5 – Schierato da esterno a destra, s’è dovuto sobbarcare Bombagi e Di Matteo, tra i più propositivi nel primo tempo. Non è un terzino, quindi in fase di spinta e al cross non ha brillato, ma in copertura nessuna sbavatura.

Zullo 7 – Si conferma tra i più brillanti di questo inizio stagione. Un’altra prova priva d’errori dal primo all’ultimo minuto.  Provvidenziale poco prima del raddoppio irpino, in tandem con Parisi.

Morero 7 – Magnaghi non l’ha vista mai e neppure i suoi colleghi di reparto. Il capitano si è definitivamente riscattato dalla brutta prova incolore. Gran gara dopo l’ottima prova di Vibo.

Illanes 6 – All’esordio dopo mesi di inattività, non eccelle in alcuni interventi, riuscendo comunque a metterci una pezza. Esce nella ripresa.

(25’ st Karic 7 – Entra e cinque minuti dopo brinda al debutto con un gol straordinario, un destro a giro imprendibile per Tomei. Chi ben comincia…).

Parisi 7 – E’ un motorino sulla sinistra, macina la fascia e con personalità prova ad affondare il colpo arrivando fino in porta, anche se a volte si intestardisce troppo palla al piede. Però, un classe 2000 che gioca così difficilmente si vede in giro.

Micovschi 7 – Dopo qualche minuto di naturale ambientamento sulla destra, s’è fatto trovare pronto all’appuntamento col pallone siglando il primo gol in maglia biancoverde. Nella ripresa ha alternato strappi e chiusure senza soluzione di continuità. Una sua avanzata sulla destra ha portato al raddoppio di Karic.

De Marco 6 – All’esordio come Illanes, è indietro di condizione, ma ci mette comunque impegno sopperendo ai disagi dell’inattività.

(14’ st Silvestri 6.5 – Sgomita e lotta, mettendosi in mostra. E’ indietro nelle gerarchie a centrocampo, ma con l’impegno può creare piacevoli problemi a Ignoffo).

Di Paolantonio 7 – Disegna traiettorie e parabole in mezzo al campo, sfiora due volte il vantaggio su calcio piazzato e poi su azione, ingaggiando un duello a distanza con Tomei. Giocatore intelligente, non spreca un pallone neppure raddoppiato. Sua l’apertura per il raddoppio di Karic.

Rossetti 7 – Sforna l’assist per il gol di Micovschi, concludendo alla grande un’azione personale. Sull’onda d’urto del gol vittoria a Vibo, fornisce un ottimo contributo sia in mediana che in fase di spinta, arrivando un paio di volte alla conclusione dalla distanza.  

(45’ st Palmisano sv).

Albadoro 6 – Lasciato solo in attacco nel primo tempo fatica ad emergere, ma nella ripresa prende coraggio e partecipa alla manovra con un paio di sponde interessanti.

All.: Ignoffo 7 – Tatticamente non sbaglia nulla, schierando un 5-4-1 che imbavaglia subito il Teramo, colpendolo in ripartenza nel primo tempo e nella ripresa.