Racing Aprilia-Avellino 2-1, le pagelle: difesa imbarazzante, attacco evanescente. Graziani, dov'è il gioco?

14.11.2018 16:40 di redazione TuttoAvellino Twitter:   articolo letto 1700 volte
Racing Aprilia-Avellino 2-1, le pagelle: difesa imbarazzante, attacco evanescente. Graziani, dov'è il gioco?

Ancora una pessima prestazione in trasferta per l'Avellino, caduto pure sul campo dell'Aprilia. Difesa da film horror, attacco evanescente. Lagomarsini tiene in vita i compagni, si salvano Tribuzzi e Ciotola. Le pagelle di Racing Aprilia-Avellino 2-1. 

 

Lagomarsini 6.5 – Tiene in piedi l’Avellino parando il rigore a Corvia (conclusione non impossibile). Sulla prima rete è preso leggermente in contropiede dalla parabola del tiro di Olivera, non può nulla sul raddoppio.

Patrignani 4 – E’ giovane, ma non può essere un alibi. Regala la seconda rete all’Aprilia e si perde Corvia in occasione dell’1-0. Non riesce a compiere il salto di qualità, anzi quasi peggiora di partita in partita. 

(29' st Tompte 5 – Vorrebbe spaccare il mondo, ma gli manca la personalità per farlo. Arruffone, finisce per farsi ammonire per simulazione alla ricerca di un calcio di rigore).

Morero 5.5 – Il meno peggio di una difesa che continua a incassare gol con regolarità. Ci mette il fisico, ma Corvia lo beffa due volte.

Mikhaylovskiy 4 – Maluccio nel primo tempo, inguardabile a inizio ripresa. Prima cicca la palla quasi favorendo gli attaccanti dell’Aprilia, poi commette fallo da rigore trenta secondi dopo il gol di Ciotola. Quanti danni.

Parisi 5.5 – Ha grinta da vendere, non molla mai, ma si perde Olivera sul primo gol. In fase di spinta si vede poco, ma ci può stare una prova sottotono dopo tante brillanti. 

(31' st Carbonelli 6 – Venti minuti di utilizzo, ne avrebbe meritati molti di più).

Buono 4.5 – Solo fisico e nient’altro. Gioca a destra, lui che è un sinistro, e ogni pallone toccato è un regalo all’avversario. Finisce in anticipo la partita.

(1' st Mentana 5 – Gli capitano a tiro due buoni palloni ma li spreca entrambi con conclusioni deboli. Nel finale non arriva sul cross di Tribuzzi).

Matute 6 – Tanta corsa, fa reparto da solo correndo e pressando, finendo, però, per perdere lucidità col trascorrere dei minuti. Uno dei migliori in biancoverde.

Acampora 5 – Corre a vuoto, non becca mai la posizione e non prova mai una giocata. Anonimo.

Tribuzzi 6 – E’ l’uomo in più dell’Avellino, peccato che i compagni non l’assistano. Palla al piede è difficile da fermare, spesso ci riescono con le cattive. E' l'ultimo a mollare. 

Ciotola 6.5 – Finalmente una prestazione all’altezza, ma che è servita a poco per il risultato finale. Dimostra di essere pronto a farsi perdonare già nel primo tempo mancando il pareggio per una questione di centimetri. Accorcia le distanze nella ripresa, poi abbandona il campo a sorpresa.

(21' st Capitanio 6 – Esordio senza infamia e senza lode).

De Vena 5 – Annullato da Patti non vede quasi mai il pallone. Peggiore prova da quando è ad Avellino.

All.: Graziani 4 – L’Avellino non ha uno straccio di gioco, non un’idea per impensierire l’avversario. Il gol di Ciotola è frutto di un episodio. Che le assenze (due, Gerbaudo e Sforzini) non siano un alibi.