news

Casi Covid in Lega Pro, Braconaro: “A parte il cluster della Cavese, situazione sotto controllo”

Casi Covid in Lega Pro, Braconaro: “A parte il cluster della Cavese, situazione sotto controllo”

“La Lega Pro con i club e i loro staff sanitari è impegnata in un’attività di controllo costante e di vigilanza quotidiana. La situazione attuale è sotto controllo.” Francesco Braconaro, membro della...

redazione TuttoAvellino

“La Lega Pro con i club e i loro staff sanitari è impegnata in un’attività di controllo costante e di vigilanza quotidiana. La situazione attuale è sotto controllo.”

Francesco Braconaro, membro della Commissione Medico-Scientifica della FIGC e consulente Medico-Scientifico della Lega Pro, fa un punto sulla situazione attuale.

“Facendo un’analisi degli ultimi 14 giorni, in particolare dal 14 febbraio al 1 di marzo- spiega il professor Braconaro- in un periodo in cui si è disputato dalla 24esima alla 27esima giornata del campionato di Serie C, abbiamo registrato, in particolare nella 24esima giornata, un totale di 5 positivi per gruppo-squadra, 2 positivi nella 25esima giornata, 7 nella 26esima e 21 nella 27esima. Si deve sottolineare che, quest’ultimo numero, viene condizionato dallo scostamento importante dei positivi, che si è verificato a causa di un cluster che si è sviluppato nella Cavese Calcio.”

“Tuttavia- continua Braconaro– se prendiamo in esame, la distribuzione della positività dei calciatori e del gruppo- squadra negli altri due gironi (A e B), nel girone A, nel medesimo periodo analizzato, si registrano 4 calciatori positivi (nel 24esimo e 25esimo turno) 0 positivi nel 26esimo e nel 27esimo. Nel girone B, nello stesso periodo preso in esame, è stato riscontrato 1 positivo non calciatore alla 26esima giornata.”

“Al di fuori del cluster verificatesi nella Cavese, evento imprevedibile e straordinario- afferma Braconaro– la situazione, nelle ultime due settimane prese in esame, è assolutamente sotto controllo da un punto di vista sanitario. In questo periodo specifico, in cui nel Paese si sta assistendo ad un innalzamento delle curve epidemiologiche dei contagi, le società di Lega Pro con l’apporto fondamentale dei loro staff sanitari mantengono alto il livello di controllo.”

“La salvaguardia della salute è al primo posto- conclude Francesco Ghirelli, Presidente Lega Pro–  mi preme sottolineare il ruolo fondamentale dei medici sportivi e la loro professionalità al servizio di tutto lo staff societario e del nostro calcio”.